La tavola sinottica del d.lgs. 192/2005 aggiornata al D.P.R. n. 59/2009 "Regolamento di attuazione del D.Lgs. 192 sul rendimento energetico in edilizia"

29/07/2009 | Prestazione energetica

   

Come certamente noto ai tecnici, è recentemente entrato in vigore il D.P.R. 2 aprile 2009 n. 59, uno dei regolamenti di attuazione previsti dal D.Lgs. 192/2005 e s.m.i.

Il nuovo regolamento conferma, in linea generale, le disposizioni contenute nel D.Lgs. 115/2008 e nell'allegato I del decreto legislativo 192/2005.

Il provvedimento ribadisce (art. 3) l'adozione delle norme tecniche nazionali della serie UNI/TS 11300 oggi disponibili, cioè:

  • UNI/TS 11300 – 1 Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale;

  • UNI/TS 11300 – 2 Prestazioni energetiche degli edifici – Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria.

All'articolo 4 il testo approvato fissa i requisiti minimi della prestazione energetica degli impianti e degli edifici nuovi ed esistenti, confermando quelli già stabiliti all'allegato I del decreto legislativo 192/2005, con l'aggiunta di alcune ulteriori disposizioni, tra le quali spicca l'introduzione di un valore massimo ammissibile della prestazione energetica per il raffrescamento estivo dell'involucro edilizio (Epe,inv).

Il regolamento, inoltre:

  • prevede requisiti più restrittivi, nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni di immobili pubblici o ad uso pubblico;
  • introduce requisiti specifici minimi (rendimento energetico, emissione del generatore e isolamento dell'involucro edilizio) per nuove costruzioni o ristrutturazioni di edifici dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;
  • impone una valutazione di utilizzo, in presenza di ristrutturazioni di edifici esistenti, di sistemi schermanti o filtranti per le superfici vetrate ai fini di contenere l'oscillazione termica estiva negli ambienti.

 

All'articolo 7, infine, sono confermate le disposizioni del D.Lgs. 115/2008 che hanno introdotto la certificazione dell'attendibilità dei risultati dei software alle metodologie di calcolo definita dalle norme UNI TS 11300, attraverso una verifica e dichiarazione resa dal Comitato termotecnico italiano (CTI) o dall'Ente nazionale italiano di unificazione (UNI)".

 

 

È ora disponibile la versione aggiornata al D.P.R. n. 59 della Tavola Sinottica del D.Lgs.192: con un solo colpo d'occhio tutti gli adempimenti previsti dalla normativa sul rendimento energetico in edilizia.

 

Clicca qui per scaricare la nuova TAVOLA SINOTTICA del D.Lgs.192 aggiornata secondo le disposizioni del D.P.R. 59/2009
 


Inserisci un commento alla news


Ricerca
Cerca tra le notizie di BibLus-net Vai alla ricerca avanzata