Legge “Anticorruzione”: in arrivo le nuove regole per gli appalti pubblici

08/11/2012 | Lavori pubblici

   
Approvato dalla Camera dei Deputati il “Decreto Anticorruzione” recante misure finalizzate alla prevenzione e alla repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione e nelle gare d’appalto pubbliche.

Di seguito le novità introdotte per il settore edile e degli appalti:
  • istituzione presso le Prefetture di una “White list”, ovvero un elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori che non presentano alcun rischio d’infiltrazione mafiosa;
  • individuazione delle attività che vengono considerate maggiormente a rischio di infiltrazione della criminalità organizzata, ad esempio attività operanti nel settore degli inerti e delle cave;
  • limitazione del ricorso agli arbitrati nelle controversie;
  • integrazione delle cause di risoluzione di contratto con l’appaltatore se si verifica: associazione mafiosa, traffico di droga o contrabbando, traffico di rifiuti e delitti terroristici ed altri;
  • maggiore trasparenza delle pubbliche Amministrazioni nelle gare d’appalto sui propri siti web;
  • annullamento dell’incarico delle commissioni aggiudicatrici se condannati in precedenza per reati nei confronti della Pubblica Amministrazione.
In allegato all’articolo, oltre al testo del Disegno di Legge approvato, il documento di sintesi di BibLus-net con le principali disposizioni contenute nel provvedimento.

Clicca qui per scaricare il Disegno di Legge Anticorruzione approvato dalla Camera
Clicca qui per scaricare il Documento di sintesi di BibLus-net
 


Inserisci un commento alla news


Ricerca

Cerca tra le notizie di BibLus-net Vai alla ricerca avanzata