DURC e Associazioni temporanee di Imprese: le risposte Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

17/06/2010 | Lavori pubblici

   
La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro ha risposto, con un provvedimento del 9 giugno 2010, al quesito posto dall’ANCE (Associazione Nazionale dei Costruttori Edili) sul rilascio del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) nel caso di appalto aggiudicato ad una Associazione Temporanea di Imprese.

Il quesito riguardava, in particolare, il caso in cui l’ATI aggiudicataria dell’appalto decidesse di costituire una Società Consortile per l’esecuzione dell’appalto.
Il Ministero ha chiarito che in tal caso:
  • all’atto dell’affidamento dei lavori la verifica del DURC deve interessare le imprese riunite nella ATI;
  • al momento del pagamento dei SAL, essendo la sola consortile impresa esecutrice e impresa autorizzata dal committente a stipulare contratti di subappalto, la stazione appaltante sarà tenuta a verificare il DURC esclusivamente della società consortile e delle eventuali subappaltatrici.

Clicca qui per scaricare INTERPELLO n. 19/2010 del Ministero
 


Inserisci un commento alla news


Ricerca
Cerca tra le notizie di BibLus-net Vai alla ricerca avanzata