Abruzzo: al via il recupero dei sottotetti ai fini residenziali

18/03/2011 | Opere edili

   
Il Consiglio della Regione Abruzzo ha approvato, con provvedimento n. 71/3 del 8.3.2011, la legge che consente il recupero residenziale dei sottotetti esistenti.
In particolare, le condizioni necessarie al fine del recupero sono le seguenti:
  • l'edificio in cui è ubicato il sottotetto deve essere conforme alle normative comunali e regionali vigenti o deve risultare sanato ai sensi della legge 28 febbraio 1985 n. 47;
  • l'altezza media ponderale deve essere almeno 2,40 m, calcolata in rapporto tra il volume complessivo e la superficie del sottotetto utilizzato ai fini residenziali; in ogni caso l’altezza della parete minima non può essere inferiore a 1,40 m; (per gli edifici posti a quote superiori ai 1.000 m.s.l.m. l'altezza media è ridotta a 2,10 m e l’altezza della parete minima non può essere inferiore a 1,20 m);
  • i locali sottostanti siano destinati in tutto o in parte ad uso abitativo;
  • devono essere rispettate le norme sismiche ed igienico-sanitarie.

Gli spazi di altezza inferiore al minimo dovranno essere chiusi mediante opere murarie o arredi fissi; in corrispondenza di fonti di luce la chiusura di tali spazi non è prescritta.

E' consentito, eventualmente, anche l'abbassamento del solaio di calpestio del sottotetto per incrementare l'altezza media, a condizione che siano rispettate le norme igieniche e sanitarie, non siano areati i prospetti e risultino soddisfatti i minimi di agibilità dei locali sottostanti.
Al fine di garantire i corretti rapporti aero-illuminanti, è possibile realizzare l’apertura di porte, finestre, lucernari, a condizione che siano rispettati i caratteri architettonici e strutturali dell’edificio conformemente ai regolamenti edilizi comunali e nel rispetto dei vincoli imposti all’edificio.

Infine, il progetto di recupero dei sottotetti dovrà prevede opportune opere di isolamento termico ai fini del contenimento dei consumi energetici dell’intero fabbricato e dovrà essere conforme alle vigenti disposizioni in materia di rendimento energetico nell’edilizia.

Clicca qui per scaricare la Legge Regionale
 


Inserisci un commento alla news


Ricerca

Cerca tra le notizie di BibLus-net Vai alla ricerca avanzata