Imu prima casa e pagamento a rate. Facciamo “3 conti”!

19/04/2012 | Approfondimenti tecnici

   
L’accordo politico per la dilazione dell’Imu è stato raggiunto: sarà possibile pagare l’Imu in 3 rate (giugno, settembre e dicembre) invece che nelle 2 attualmente previste. Ma solo per la prima casa e per l’anno 2012.
Ognuna delle tre rate sarà pari ad un terzo dell’imposta, calcolata applicando l’aliquota base del 4 per mille. La terza ed ultima rata dovrà comprendere il saldo dell’imposta dovuta, compreso l’eventuale conguaglio nel caso in cui il comune modifichi le aliquote.

Le date in cui effettuare i pagamenti delle tre rate saranno pertanto le seguenti:
  • prima rata: 18 giugno 2012 (il 16 giugno 2012 è sabato)
  • seconda rata: 16 settembre
  • terza rata: 16 dicembre
In questo modo, però, il 16 settembre i contribuenti si troveranno ad aver già versato i due terzi di quanto dovuto, a differenza di quanto accadeva con la divisione in due rate, ove, alla stessa data, ne avrebbero versato solo il 50%. In pratica si tratterebbe di un’anticipazione.
Al riguardo è stato presentato un ulteriore emendamento grazie al quale il contribuente potrà scegliere se pagare in due o in tre rate.
Nel frattempo l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i modelli F24 per il versamento dell’Imu. A partire da dicembre 2012 il pagamento potrà essere fatto non solo con il modello F24 ma anche con un normale bollettino postale.


In allegato a questo articolo, oltre ai modelli F24 per il pagamento, proponiamo un esempio pratico per la suddivisione in tre rate.

Clicca qui per scaricare l’esempio sul calcolo delle rate
Clicca qui per scaricare la Circolare dell’Agenzia delle Entrate con i modelli F24 per il pagamento
 


Inserisci un commento alla news


Ricerca
Cerca tra le notizie di BibLus-net Vai alla ricerca avanzata