HELP DESK | CerTus COVID-19


TerMus_Superbonus_110

Le FAQ per usare velocemente
la nuova versione SuperBonus 110 di TerMus

Leggi subito

Le funzioni per gestire gli interventi di riqualificazione energetica con il SuperBonus 110% sono attive sia per TerMus che per TerMus CE?

No, le funzioni sono attive solo con TerMus (versione completa, anche senza alcun modulo e NON in TerMus CE) con servizio AmiCus ATTIVO.

L'aggiornamento installa uno specifico modulo con le funzioni SuperBonus 110%?

No. Tutte le funzioni sono direttamente disponibili in TerMus senza alcun modulo aggiuntivo.

Utilizzo ancora la TerMus v.42 con tecnologia ‘classica’; anche in questa versione saranno disponibili le funzioni per il SuperBonus 110%?

Dalla release 42.00(t) le funzioni per il SuperBonus 110% sono disponibili anche nel TerMus con tecnologia classica.

Quali elaborati posso produrre con la versione SuperBonus?

  • Attestato Prestazione Energetica (APE) Ante e Post Operam
  • Relazione tecnica di conformità ai ‘requisiti minimi’ (Legge 10/91)
  • Fascicolo schede strutture
  • Scheda di confronto numerico delle prestazioni
  • Computo Metrico Estimativo degli interventi
  • Asseverazioni (rispetto requisiti minimi, miglioramento due classi energetiche, congruità spese)

Se ho già predisposto il modello dell’edificio descrittivo dello stato di fatto, posso utilizzarlo come riferimento per creare il progetto Post Operam?

Sì, il progetto deve però essere della tipologia PRESTAZIONI ENERGETICHE e CERTIFICAZIONE.

La redazione dei progetti per il SuperBonus è gestita con normativa Nazionale e Regionale/Provinciale ove vigente, oppure è con la sola normativa Nazionale?

Allo stato attuale, in attesa delle indicazioni di dettaglio della legge di conversione del decreto, non sono disponibili informazioni diverse rispetto all’applicazione della normativa Nazionale.

La nuova versione del programma, sui materiali adottati nel progetto, esegue specifiche verifiche riguardo il rispetto dei Criteri Ambientali Minimi (CAM)?

Quantità recuperabile e/o riciclabile, dismissione, emissioni, ecc. contemplati nei CAM sono parametri propri dei singoli prodotti che dovranno avere apposita certificazione da parte del relativo produttore e non rientrano in verifiche da eseguirsi con il software.

E’ direttamente il progettista che valuta le caratteristiche ed adotta i materiali (ad esempio i pannelli per la realizzazione del ‘cappotto termico’) che presentano rispondenza ai pertinenti valori dei CAM.