Piano Demolizione - CerTus-DEMOLIZIONI - ACCA software

Piano Demolizione

Piano delle Demolizioni

Piano delle Demolizioni obbligatorio secondo il D.Lgs.81/2008.
Ecco il software che ti guida nelle analisi e nelle scelte nel rispetto del Testo Unico della Sicurezza.

CerTus-DEMOLIZIONI è il software per il Piano delle Demolizioni in linea con il D.Lgs. 81/2008.

La soluzione che ti guida nelle analisi e nelle scelte per un Piano delle Demolizioni secondo il Testo Unico della Sicurezza.

Piano delle Demolizioni - CerTus-DEMOLIZIONI - ACCA software

Piano delle demolizioni: cos’è e come redigerlo

Il D.Lgs. 81/08 (artt. 150, 151, 152, 153, 154 e 155) prevede la redazione di un piano di sicurezza delle demolizioni allo scopo di eseguire gli interventi senza esporre a rischi eccessivi gli operatori del cantiere, gli occupanti delle aree e delle proprietà limitrofe.
In particolare, il Testo Unico della Sicurezza prescrive le seguenti misure:
  • i lavori di demolizione devono procedere con cautela e con ordine, devono essere eseguiti sotto la sorveglianza di un preposto e condotti in maniera da non pregiudicare la stabilità delle strutture portanti o di collegamento e di quelle eventuali adiacenti.
  • la successione dei lavori deve risultare da apposito programma contenuto nel POS, tenendo conto di quanto indicato nel PSC, ove previsto, che deve essere tenuto a disposizione degli organi di vigilanza.
Piano delle Demolizioni - Procedura guidata - CerTus-DEMOLIZIONI - ACCA software

Redazione del piano con input guidato

La demolizione in edilizia rappresenta una situazione di rischio particolarmente rilevante per gli addetti e le strutture limitrofe.
CerTus-DEMOLIZIONI è un supporto indispensabile per gestire le demolizioni in edilizia in modo consapevole e sicuro. Il software guida alla corretta redazione del Piano delle Demolizioni supportando tecnici ed imprese:
  • nella valutazione dell’entità dell’intervento, delle pertinenze e dei collegamenti, dell’organizzazione del cantiere, delle verifiche da effettuare prima dei lavori;
  • nella scelta delle procedure di demolizione, dei dispositivi di protezione individuale, delle attrezzature e delle macchine
  • nella descrizione dettagliata di tutte le misure di sicurezza, collettive ed individuali, per lavorare in completa conformità alle norme previste dal Testo Unico

In dettaglio, il software aiuta nell'analisi e nella scelta di:
  • metodologie di lavoro: massiva, controllata, per rovesciamento, scalzamento, ecc.
  • organizzazione del cantiere e dello sbarramento della zona di demolizione
  • macchine, attrezzature, utensili
  • opere provvisionali di sostegno e protezione
  • sistemi di rafforzamento delle strutture
  • ordine e della durata dei lavori di demolizione
  • sistemi di convogliamento del materiale di risulta
  • dispositivi di protezione individuale (descrizioni ed immagini sono già fornite con il software o possono essere caricate dall'utente)
Piano delle Demolizioni - Testo Unico Sicurezza - CerTus-DEMOLIZIONI - ACCA software

Archivi delle misure di rafforzamento e dei rischi presenti

Il software propone un archivio con le opere di rafforzamento necessarie ad evitare che durante la demolizione si verifichino crolli intempestivi (puntellamento, contrafforti, sottomurazioni, palificazioni, opere di carpenteria metallica, consolidamento strutturale, ecc.).

Anche la scelta dei DPI è guidata e tiene conto di tutti i rischi presenti: seppellimento, sprofondamento, caduta dall'alto, scivolamento, caduta a livello, caduta materiali dall'alto, urti, impatti, compressioni, cesoiamenti, stritolamenti, lacerazioni, rumore, polveri e fibre, radiazioni, gas e vapori, infezioni, ecc.

Piano delle Demolizioni - Testo Unico Sicurezza - CerTus-DEMOLIZIONI - ACCA software

Piano delle Demolizioni in RTF

CerTus-DEMOLIZIONI genera i seguenti elaborati in formato RTF:
  • il Piano delle Demolizioni
    con la valutazione del contesto ambientale, le verifiche da effettuare, lo sbarramento della zona di demolizione, le procedure di demolizione, le descrizioni delle tecnologie, l’ordine di esecuzione delle demolizioni, le opere provvisionali di sostegno e protezione, il rafforzamento delle strutture, il convogliamento del materiale di risulta, i dispositivi di protezione individuale e le prescrizioni atte a prevenire o ridurre i rischi legati all’attività
  • il modello di Manutenzione e Ispezione
    con la procedura e le schede per la manutenzione e ispezione delle macchine e dei sistemi provvisionali di sostegno

D.Lgs.81/2008
TITOLO IV - CAPO II - SEZIONE VIII - DEMOLIZIONI

Articolo 150 - Rafforzamento delle strutture
1. Prima dell’inizio di lavori di demolizione è fatto obbligo di procedere alla verifica delle condizioni di conservazione e di stabilità delle varie strutture da demolire.
2. In relazione al risultato di tale verifica devono essere eseguite le opere di rafforzamento e di puntellamento necessarie ad evitare che, durante la demolizione, si verifichino crolli intempestivi.

Sanzioni per i datori di lavoro e i dirigenti: arresto sino a due mesi o ammenda da 548,00 a 2.192,00 euro [Art. 159, co. 2, lett. c)]


Articolo 151 - Ordine delle demolizioni
1. I lavori di demolizione devono procedere con cautela e con ordine, devono essere eseguiti sotto la sorveglianza di un preposto e condotti in maniera da non pregiudicare la stabilità delle strutture portanti o di collegamento e di quelle eventuali adiacenti.
2. La successione dei lavori deve risultare da apposito programma contenuto nel POS, tenendo conto di quanto indicato nel PSC, ove previsto, che deve essere tenuto a disposizione degli organi di vigilanza.

Sanzioni per i datori di lavoro e i dirigenti: Art. 151, co. 1 arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro [Art. 159, co. 2, lett. b)]; Art. 151, co. 2 arresto sino a due mesi o ammenda da 548,00 a 2.192,00 euro [Art. 159, co. 2, lett. c)]


Articolo 152 - Misure di sicurezza
1. La demolizione dei muri effettuata con attrezzature manuali deve essere fatta servendosi di ponti di servizio indipendenti dall’opera in demolizione.
2. E’ vietato lavorare e fare lavorare gli operai sui muri in demolizione.
3. Gli obblighi di cui ai commi 1 e 2 non sussistono quando trattasi di muri di altezza inferiore ai due metri.

Sanzioni per i datori di lavoro e i: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro [Art. 159, co. 2, lett. b)] Sanzioni per i lavoratori autonomi: arresto fino a un mese o ammenda da 219,20 a 657,60 euro [Art. 160, co. 1, lett. c)]


Articolo 153 - Convogliamento del materiale di demolizione

1. Il materiale di demolizione non deve essere gettato dall’alto, ma deve essere trasportato oppure convogliato in appositi canali, il cui estremo inferiore non deve risultare ad altezza maggiore di due metri dal livello del piano di raccolta.
2. I canali suddetti devono essere costruiti in modo che ogni tronco imbocchi nel tronco successivo; gli eventuali raccordi devono essere adeguatamente rinforzati.
3. L’imboccatura superiore del canale deve essere realizzata in modo che non possano cadervi accidentalmente persone.
4. Ove sia costituito da elementi pesanti od ingombranti, il materiale di demolizione deve essere calato a terra con mezzi idonei.
5. Durante i lavori di demolizione si deve provvedere a ridurre il sollevamento della polvere, irrorando con acqua le murature ed i materiali di risulta.

Sanzioni per i datori di lavoro, i dirigenti e i preposti: arresto sino a due mesi o ammenda da 548,00 a 2.192,00 euro [Art. 159, co. 2, lett. c)]

Articolo 154 - Sbarramento della zona di demolizione
1. Nella zona sottostante la demolizione deve essere vietata la sosta ed il transito, delimitando la zona stessa con appositi sbarramenti.
2. L’accesso allo sbocco dei canali di scarico per il caricamento ed il trasporto del materiale accumulato deve essere consentito soltanto dopo che sia stato sospeso lo scarico dall’alto.

Sanzioni per i datori di lavoro e dirigenti: arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro [Art. 159, co. 2, lett. b)]

Articolo 155 - Demolizione per rovesciamento
1. Salvo l’osservanza delle Leggi e dei Regolamenti speciali e locali, la demolizione di parti di strutture aventi altezza sul terreno non superiore a 5 metri può essere effettuata mediante rovesciamento per trazione o per spinta.
2. La trazione o la spinta deve essere esercitata in modo graduale e senza strappi e deve essere eseguita soltanto su elementi di struttura opportunamente isolati dal resto del fabbricato in demolizione in modo da non determinare crolli intempestivi o non previsti di altre parti.
3. Devono inoltre essere adottate le precauzioni necessarie per la sicurezza del lavoro quali: trazione da distanza non minore di una volta e mezzo l’altezza del muro o della struttura da abbattere e allontanamento degli operai dalla zona interessata.
4. Il rovesciamento per spinta può essere effettuato con martinetti solo per opere di altezza non superiore a 3 metri, con l’ausilio di puntelli sussidiari contro il ritorno degli elementi smossi.
5. Deve essere evitato in ogni caso che per lo scuotimento del terreno in seguito alla caduta delle strutture o di grossi blocchi possano derivare danni o lesioni agli edifici vicini o ad opere adiacenti pericolose per i lavoratori addetti.

Sanzioni per i datori di lavoro, i dirigenti e i preposti: arresto sino a due mesi o ammenda da 548,00 a 2.192,00 euro [Art. 159, co. 2, lett. c)]

Articolo 156 - Verifiche
1. Il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, sentita la Commissione consultiva permanente, può stabilire l’obbligo di sottoporre a verifiche ponteggi e attrezzature per costruzioni, stabilendo le modalità e l’organo tecnico incaricato.

Prezzi e offerte

Piano delle Demolizioni

CerTus-DEMOLIZIONI

Piano delle Demolizioni

Assistenza gratuita, supporto e formazione dal primo giorno

ACCA è sempre al tuo fianco e ti supporta nell'uso del software, nell'apprendimento e nel tuo lavoro quotidiano. I programmi ACCA conoscono veramente i tuoi problemi di tecnico e li risolvono in maniera brillante e professionale, si interfacciano seguendo la tua logica, le tue idee, il tuo progetto, senza entrare in meccanismi complessi e perversi.
Puoi usarli da subito, senza lunghi periodi di formazione, con la tranquillità di poterti avvalere in qualsiasi momento di un servizio di supporto continuo e gratuito... dal primo giorno, sempre a tua disposizione!

Assistenza telefonica

Assistenza telefonica gratuita

Hai assistenza tecnica telefonica gratuita fornita dagli esperti ACCA dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

Video Tutorial

Video tutorial

Hai a disposizione una piattaforma interattiva per imparare velocemente ad usare il software, con i problemi più frequenti risolti mediante appositi video.

Forum

Forum

Hai uno spazio virtuale dedicato allo scambio di esperienze, al confronto e alla discussione.

Training

Training

Hai un corso di avviamento per l'apprendimento rapido e l'uso corretto del software.

Assistenza on line

Supporto on line

L'esperto risponde ai tuoi chiarimenti sull'uso del software e sulle normative.

ACCAtv

WebTV

Puoi seguire corsi e approfondimenti su accasoftwarechannel

MyACCA

MyACCA

Hai un'area personale per recuperare i file di setup, controllare gli aggiornamenti disponibili, gestire gli abbonamenti.

Servizio AmiCus

Assistenza dedicata AmiCus

Pe alcuni software puoi optare per un servizio di manutenzione del software e assistenza su linee dedicate.