Software Calcolo Linea Vita

CerTus-CP - Software Calcolo Linea Vita

I lavori in copertura che hai previsto sono veramente sicuri?

Usa CerTus-CP, il software per il calcolo delle linee vita e la redazione dell’Elaborato Tecnico della Copertura secondo le norme nazionali, regionali e provinciali e le indicazioni della UNI 11560:2022.

Usalo gratis

FAQ

L’Elaborato Tecnico della Copertura deve essere redatto, sia per edifici pubblici che per quelli privati, per ogni intervento edilizio o impiantistico che interessi coperture di nuove costruzioni o di edifici esistenti (anche nei casi di restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione, installazione di impianti tecnici, telematici e fotovoltaici in copertura, varianti in corso d’opera, interventi edilizi in sanatoria).

E' richiesto, inoltre, per il rifacimento del manto di copertura, quando l’intervento interessa:

  • almeno il 50% della copertura (per coperture caratterizzate da superfici inferiori ai 200 mq).
  • almeno 100 mq della copertura (per coperture caratterizzate da superfici superiori ai 200 mq).

oppure quando l'intervento comporta modifiche alle strutture portanti della copertura.

I lavori in copertura previsti nell'ambito di interventi di riqualificazione agevolati con Superbonus richiedono pertanto l'Elaborato Tecnico della Copertura.

Sì, le spese per le attrezzature necessarie allo svolgimento in sicurezza degli interventi trainanti (come l'isolamento termico della copetura) e alle successive manutenzioni rientrano tra quelle agevolabili con il Superbonus 110%.

L'installazione delle linee vita - intese come insieme di ancoraggi posti in quota sulle coperture alla quale si agganciano gli operatori tramite imbracature e relativi cordini - rientra pertanto tra le voci di spesa agevolate.

L’Elaborato Tecnico della Copertura contiene le istruzioni per il progetto delle misure di prevenzione e protezione (ganci di sicurezza) da realizzare sulla copertura per consentire nei successivi interventi, impiantistici e di manutenzione, l’accesso in sicurezza in copertura.

L’elaborato deve contenere almeno i seguenti documenti:

  • la relazione tecnica illustrativa (con verifiche dei sistemi anticaduta);
  • la relazione tecnica di calcolo degli ancoraggi;
  • le planimetrie della copertura.

L’Elaborato Tecnico della Copertura è un allegato del fascicolo dell’opera previsto dall’art. 91, comma 1, lettera b) del testo unico sulla sicurezza (dlgs 81/2008).

L’art. 92 prevede che l’Elaborato Tecnico della Copertura sia adeguato dal coordinatore per l’esecuzione dei lavori in relazione all’evoluzione dei lavori ed alle eventuali modifiche intervenute e che questi valuti le proposte delle imprese esecutrici dirette a migliorare la sicurezza in cantiere verifica che le imprese esecutrici adeguino, se necessario, i rispettivi piani operativi di sicurezza.

La norma UNI 11560:2022 sui sistemi di ancoraggio permanenti in copertura fornisce al progettista le linee guida per la configurazione in copertura dei sistemi di ancoraggio ed il loro utilizzo contro la caduta dall’alto mediante sistemi di arresto caduta.

Specifiche norme sull'Elaborato Tecnico della Copertura sono in vigore in:

  • Campania (Regolamento regionale 4 ottobre 2019, n. 9)
  • Toscana (D.P.G.R. 18/12/2013, n. 75/R - Del.10/03/2014, n.178)
  • Sicilia (D.A. Salute 05/09/2012)
  • Liguria (L.R. 17/12/2012, n. 43)
  • Emilia Romagna (D.G.R. 15/06/2015, n. 699)
  • Lombardia (D.D.G. 14/01/2009, n. 119)
  • Marche (L.R. 22/04/2014, n.7 - Reg. 13/11/2018, n. 7)
  • Umbria (L.R. 17/09/2013, n.16 - Reg. 05/12/2014, n.5)
  • Veneto (D.G.R. 31/01/2012, n. 97)
  • Piemonte (D.P.G.R. 23/5/2016, n. 6/R)
  • Friuli Venezia Giulia (L.R. 16/10/2015, n. 24)
  • Provincia di Trento (D.P.P. 25/02/2008, n. 7-114/Leg)
  • Comune di Torino (Regolamento edilizio)

Tali norme rendono obbligatorie la verifica dei sistemi anticaduta per il transito e l’esecuzione dei lavori su coperture e, in molte regioni, la redazione dell’Elaborato Tecnico della Copertura (che deve essere allegato a qualsiasi pratica edilizia, SCIA, CILA o PdC, nonché al fascicolo dell’opera).

In alcuni casi l’assenza o l’incompletezza dell’Elaborato Tecnico della Copertura può determinare l'improcedibilità di ottenimento del titolo abilitativo o la sospensione di un titolo abilitativo.

Con CerTus-CP redigi l'Elaborato Tecnico della Copertura personalizzandolo e contestualizzandolo secondo tutte le norme regionali/provinciali vigenti

disegno ad oggetti parametrici della planimetria della copertura

Disegno ad oggetti parametrici della Planimetria della Copertura con il supporto di soluzioni progettuali già analizzate per i lavori in copertura

CerTus-CP genera automaticamente i documenti dell’Elaborato Tecnico della Copertura con il semplice disegno ad oggetti delle soluzioni progettuali di percorso, accesso e transito direttamente sulla planimetria della copertura, anche a partire da un disegno in formato DXF/DWG.

A supporto del disegno della planimetria della copertura, il software offre:

  • un vasto catalogo di oggetti parametrici relativi ai vari elementi per i lavori in copertura (punti di accesso, punti di ancoraggio, percorsi di ancoraggio, bordo della copertura, area di trattenuta e non calpestabile, parapetti o scale per il transito in copertura, area per le opere provvisionali, linea di ancoraggio, tipo di caduta, configurazione UNI)
  • un ampio archivio di soluzioni progettuali di percorso, accesso e transito già analizzate con le misure preventive e protettive, sistemi anticaduta, sistemi di fissaggio, ecc.  specifiche per regione e provincia
Valutazione rischio di caduta dall'alto

Valutazione del rischio di caduta dall'alto con verifica del Tirante D'aria secondo la norma UNI 11560:2022

La norma UNI 11560:2022 ("Sistemi di ancoraggio permanenti in copertura") fornisce al progettista le linee guida per la configurazione in copertura dei sistemi di ancoraggio ed il loro utilizzo contro la caduta dall'alto mediante sistemi di arresto caduta.

Le indicazioni contenute nella norma devono essere utilizzate per la redazione dell'Elaborato Tecnico della Copertura (il Testo Unico sulla Sicurezza, infatti, indica le norme tecniche come criteri di riferimento per la progettazione dei luoghi di lavoro).

La norma UNI 11560:2022 definisce i requisiti prestazionali e geometrici dei sistemi di ancoraggio. Il rispetto di tali requisiti può essere ottenuto attraverso:

  • la verifica della connessione del sistema di ancoraggio alla copertura secondo le norme tecniche
  • la valutazione del tirante d'aria disponibile (nei casi in cui si prevede l'utilizzo di sistemi di arresto alla caduta con il sistema di ancoraggio configurato)
  • la corretta configurazione del sistema di ancoraggio (puntuale, lineare, combinato).

CerTus-CP consente la verifica del tirante d'aria secondo la terminologia prevista dalla UNI 11560:2022 e in base allo specifico sistema di arresto: Cordino UNI EN 354, Dispositivo guidato UNI EN 353, Dispositivo Rettrattile UNI EN 360.

Modellazione e verifica degli ancoraggi e delle piastre

Modellazione dinamica e verifica degli ancoraggi per linee vita secondo le NTC 2018, gli Eurocodici, le norme EOTA TR 029 e ETAG 001

Grazie ad un modellatore dinamico che permette di disegnare la piastra o il gancio relativo al sistema di fissaggio utilizzato e specificare tipologia e caratteristica delle connessioni, CerTus-CP consente la verifica delle seguenti connessioni del sistema di ancoraggio:

  • Vite - Legno (UNI 11560:2022, punto 5.2.5.4) secondo l'Eurocodice 5
  • Barra in Acciaio- Calcestruzzo (UNI 11560:2022, punto 5.2.5.2) secondo l'Eurocodice 3 e l'Eurocodice 2
  • Bullone - Acciaio (UNI 11560:2022, punto 5.2.5.3) secondo l'Eurocodice 3
  • Ancorante Metallico-Calcestruzzo (UNI 11560:2022, punto 5.2.5.2) secondo le norme EOTA TR 029 e ETAG 001
  • Bullone/Barra filettata - supporto generico

Il software permette di inserire sulla planimetria i particolari sulla configurazione dei sistemi di ancoraggio come previsti al punto 6 dalla UNI 11560:2022.

Relazione ed elaborati automatici del calcolo linee vita

Compilazione automatica dell’Elaborato tecnico della copertura in linea con le norme nazionali, le norme regionali e la UNI 11560:2022

A partire dal disegno della planimetria e in base ai dati inseriti con procedura guidata, CerTus-CP redige automaticamente l'Elaborato Tecnico della Copertura nel pieno rispetto delle norme nazionali (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.- CAPO II - NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI E NEI LAVORI IN QUOTA) e secondo i criteri della UNI 11560:2022 e completo dei seguenti documenti:

  • la relazione di progetto con verifica del tirante d'aria di linee vita e altri sistemi anticaduta
  • la relazione di calcolo dell'ancoraggio di linee vita e altri sistemi anticaduta
  • la planimetria della copertura (con indicazione di linee vita e sistema anticaduta)

L'Elaborato Tecnico della Copertura prodotto con CerTus-CP contiene le istruzioni tecniche per il progetto delle misure di prevenzione e protezione (ganci di sicurezza) da realizzare sulla copertura per consentire nei successivi interventi, impiantistici e di manutenzione, l'accesso in sicurezza in copertura.

I dati generali del progetto possono essere condivisi con CerTus.

CerTus-CP consente di redigere l'Elaborato Tecnico della Copertura personalizzandolo e contestualizzandolo secondo tutte le norme regionali/provinciali vigenti.

Screenshot

Sicurezza Coperture
Sicurezza Coperture
Sicurezza Coperture
Sicurezza Coperture
Sicurezza Coperture
Sicurezza Coperture

Assistenza telefonica e formazione gratis per sempre

Assistenza telefonica

Assistenza telefonica

Servizio gratuito, attivo dalle ore 9:00 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì

Assistenza web

Assistenza e formazione on line

Un'ampia piattaforma di servizi self care: video tutorial, forum, assistenza e training on line

Chat on line

Chat on line

Assistenza 24 ore su 24 dal robot Salvatore su Facebook Messenger