Nuovo

TerMus usBIM

Aggiorna il tuo TerMus alle nuove verifiche di legge per le fonti rinnovabili in vigore dal 13 giugno 2022

Il D.lgs. 199/2021 prevede nuovi obblighi di copertura da fonti rinnovabili. TerMus usBIM è aggiornato alle nuove disposizioni, supporta le nuove verifiche e offre altre importanti novità come:

  • il nuovo editor per la compilazione personalizzata della relazione tecnica
  • l'assegnazione di tipologie di intervento diverse per ogni EOdC (con segnalazioni di diagnostica raggruppate per singolo EOdC)
  • il calcolo selettivo dei ponti termici
Scopri l'offerta e aggiorna subito
  • TerMus BIM è compatibile esclusivamente con sistemi operativi Windows a 64 bit.
    Prima di aggiornare assicurati che il tuo PC soddisfi i requisiti di sistema

Versione usBIM

Aggiornamento al D.lgs. 199/2021: nuovi obblighi di copertura (e nuove verifiche di legge) per le fonti rinnovabili

TerMus consente di effettuare le nuove verifiche di legge per le Fonti Rinnovabili secondo quanto previsto dal D.Lgs. 199/2021 di recepimento della Direttiva 2018/2001/UE (RED II).

L'art. 26 del D. Lgs. 199/2021 introduce requisiti molto più restrittivi in fase di progettazione.

Nell’Allegato III sono riportate le disposizioni che disciplinano gli obblighi di copertura da fonti rinnovabili per gli edifici nuovi o sottoposti a ristrutturazioni rilevanti ai sensi del D. Lgs. 28/2011, che rientrino nell’ambito di applicazione del D. M. 26/06/2015, e per i quali la richiesta del titolo edilizio è presentata dopo il 13 giugno 2022, (180 giorni dall’entrata in vigore del decreto).

In particolare, gli edifici devono essere progettati e realizzati in modo da garantire, tramite il ricorso ad impianti alimentati da fonti rinnovabili, il contemporaneo rispetto della copertura del 60% dei consumi previsti per la produzione di acqua calda sanitaria e del 60% della somma dei consumi previsti per la produzione di acqua calda sanitaria, la climatizzazione invernale e la climatizzazione estiva.

Per gli edifici pubblici tali obblighi sono elevati al 65%.

In tutte le tipologie di documento, puoi ora scegliere con TerMus quale decreto applicare in caso di obbligo di utilizzo di impianti a fonti rinnovabili.


Obbligo di copertura da fonti rinnovabili

Nuovo editor per la compilazione personalizzata della relazione tecnica

È ora disponibile un nuovo editor di compilazione della Relazione Tecnica con tutti i campi dati necessari alla compilazione dei modelli di relazione tecnica. Puoi ora inserire qualsiasi informazione e poi procedere alla compilazione della relazione senza intervenire manualmente sul modello.

Inoltre, la funzione di "Suggerimento" per la compilazione dei campi consente ora di aggiungere anche "Suggerimenti Personalizzati", che troverai sempre disponibili in qualsiasi altro documento.

Nuovo editor per la compilazione personalizzata della relazione tecnica

Individuazione di tipologie di intervento diverse per ogni singolo EOdC

È ora possibile svincolare il singolo EOdC dalla Tipologia di Intervento scelta nei Dati Generali – EDIFICIO ed indicare per lo stesso una tipologia diversa.

Nuova organizzazione della Diagnostica di calcolo

Le segnalazioni "Warning" e "Fatal Error" sono ora raggruppate per singolo EOdC. Diventa più semplice valutare per ogni EOdC quali sono le verifiche non rispettate.

Salvataggio di default dei dati relativi ai “Combustibili”

Disponibile nella sezione Combustibili dei Dati Generali, il nuovo pulsante ‘SALVA DATI DEFAULT’ per impostare come default i dati digitati. Tutti i nuovi documenti verranno creati con i dati salvati. Il salvataggio dei dati default può avvenire con valori diversi in base alla normativa di riferimento del documento (Nazionale, Emilia-Romagna, Lombardia, ecc.)

Esportazione dati per Solarius-T

Per impianti in cui risulta integrato l’impianto Solare Termico, a calcolo avvenuto, dalla sezione "Risultati di Calcolo" dell’impianto è disponibile la funzione di esportazione dati per Solarius-T.

Integrazione con usBIM per salvare e condividere sul cloud i file di progetto

(novità inclusa nell'aggiornamento e prossimamente disponibile)

Calcolo selettivo dei ponti termici

Prima di avviare il calcolo automatico dei ponti termici, ora puoi scegliere quali categorie di ponti termici devono essere oggetto di calcolo. In questo modo è possibile scegliere di procedere di volta in volta al calcolo di una o l’altra categoria.

Calcolo selettivo dei ponti termici

Modelli di relazione più chiari

I modelli di relazione riportano i risultati di calcolo organizzati in tabelle di più agevole lettura e privi di variabili per l'input manuale dei dati.

Modelli di relazione più chiari

Nuovo check “Sola sostituzione generatore” per tipologie di intervento intermedie

Per tutte le tipologie di intervento “Ristrutturazione importante 2° livello” e “Riqualificazione energetica” che coinvolgono gli impianti, è ora disponibile anche il check ‘Sola sostituzione generatore’ che consente di coprire anche tipologie di intervento intermedie.

Documenti tipo "post intervento" (SuperBonus 110)

Ora puoi aggiungere nuovi EOdC e scegliere quale servizio prendere in considerazione per la compilazione dell’APE Convenzionale.
L'aggiornamento è disponibile solo per gli utenti abbonati al servizio AmiCus.

Versione Superbonus

Progettazione e calcoli energetici di interventi di riqualificazione agevolati SuperBonus

TerMus SuperBonus 110 ti permette di progettare velocemente qualsiasi tipologia di intervento di efficientamento energetico, ottenere automaticamente tutte le verifiche richieste e preparare con la massima professionalità la pratica per accedere al SuperBonus 110% secondo il nuovo Decreto Requisiti (Decreto MiSE 06/08/2020).

 

Progetti e confronti molteplici tipologie di interventi di miglioramento energetico con la più avanzata tecnologia BIM

Grazie all’avanguardia tecnologica di TerMus, puoi progettare gli interventi energetici migliorativi del tuo edificio nella maniera più efficace sfruttando tutti i vantaggi della modellazione BIM e dei confronti dinamici grafici e tabellari di dati.

Tramite modellazione BIM dell’edificio è facilissimo simulare qualsiasi tipo d’intervento di miglioramento energetico previsto dal Decreto Rilancio:

  • riqualificazione energetica globale;
  • interventi sull'involucro (come superfici opache, infissi e serramenti);
  • schermature solari;
  • solare termico;
  • sostituzione integrale o parziale di impianti di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria (come l’installazione di caldaie a condensazione ad acqua, generatori di aria calda a condensazione, pompe di calore anche con sonde geotermiche, sistemi ibridi, microcogeneratori, scaldacqua a pompa di calore);
  • installazioni di impianti a biomassa

L'integrazione con la tecnologia BIM di TerMus ti consente di:

  • confrontare dinamicamente il comportamento energetico dell’edificio ANTE e POST intervento;
  • sfruttare l’integrazione dinamica tra computo e modello BIM (BIM5D) per il calcolo dei costi degli interventi di miglioramento energetico;
  • visualizzare i dati sui modelli e capire facilmente i miglioramenti di prestazione dell’intero modello che rappresenta il sistema edificio/impianto;
  • avere un’integrazione dinamica tra i costi degli interventi e modelli energetici ANTE e POST intervento

L'integrazione con la piattaforma usBIM.platform ONE consente di condividere on line l'intera documentazione di progetto e collaborare sul cloud con gli altri professionisti coinvolti nel progetto: riduci le possibilità di errori, azzeri i tempi, migliori i risultati.

Ottieni subito verifiche, calcoli e controllo dei requisiti per la valutazione delle prestazioni energetiche ANTE e POST intervento

TerMus SuperBonus 110 è un supporto prezioso per valutare interventi migliorativi previsti dagli incentivi del Decreto Rilancio, sia sull’involucro edilizio, sia sugli impianti.

Il tecnico può ipotizzare qualunque intervento e vedere subito le conseguenze del cambiamento tra la situazione energetica dell’edificio ANTE e POST intervento.

Tutti i risultati del calcolo vengono sintetizzati in chiare tabelle riepilogative che riportano le variazioni delle prestazioni energetiche in maniera molto dettagliata.

Il software, inoltre, esegue il controllo dei requisiti minimi sull’involucro, anche per singola trasmittanza oltre che per valore medio, così come richiesto dalle norme sui Bonus fiscali.

Una specifica funzione di computazione supporta il tecnico nella valutazione economica; i dati geometrici sono prelevati automaticamente dal disegno dell’intervento.

La funzione di confronto ANTE / POST intervento è attiva solo con TerMus (e non con TerMus CE, visto che le norme richiedono calcoli e verifiche che possono essere effettuate solo con TerMus) e con il servizio "AmiCus per TerMus" attivo

Produci in automatico gli elaborati da allegare alla pratica

Con TerMus SuperBonus 110 produci in automatico tutti gli elaborati necessari alla presentazione della pratica di agevolazione e per la stima degli importi agevolabili come:

  • attestato di Prestazione Energetica (APE) ANTE e POST intervento;
  • APE convenzionale (anche in formato XML);
  • dichiarazione asseverata del tecnico per rispetto dei requisiti minimi definiti dal D.L. 4 giugno 2013, n.63;
  • tabelle riepilogative che riportano le variazioni delle prestazioni energetiche;
  • progetto, relazione di conformità ai sensi di Legge 10/91 (prima dell’inizio dei lavori);
  • attestato di Qualificazione Energetica (AQE) (per chiudere i lavori);
  • Scheda dati (Allegato C - Decreto MiSE 06/08/2020) e quadro riepilogativo del confronto per la compilazione del portale ENEA;
  • computo metrico automatico dell’intervento per la definizione degli importi finanziabili;
  • relazione con tutti i risultati numerici significativi.

Definizione del livello di automazione dei sistemi di Building Automation (BACS)

TerMus consente di definire il "Livello di automazione (classe di efficienza)" per i sistemi di Building Automation (BACS) secondo la norma UNI EN 15232-1 per tutte le tipologie di documento.

In particolare, nei documenti di tipo POST (SuperBonus 110%) tali informazioni sono integrate con l'indicazione del servizio (Riscaldamento, Raffrescamento, ACS) sul quale i sistemi agiscono e la Superficie Utile degli ambienti controllati.

Effettuate tali scelte, nella stampa del Riepilogo del documento di CONFRONTO (SuperBonus 110%) dei singoli EOdC, sarà riportato lo specifico riquadro con i dati del sistema BACS ed il risparmio da esso generato (norma UNI EN 15232-1, Tabelle A.1 e A.2).

Qualora il sistema di Building Automation adottato non fosse rispondente a quanto previsto al punto 11, Allegato A del Decreto MiSE ‘requisiti tecnici Superbonus’, tale condizione sarà espressamente indicata nel Riepilogo del Confronto, che non presenterà alcun risparmio.

E’ da ricordare che la classe di efficienza dei sistemi di automazione e controllo dell’edificio non influenza il calcolo delle prestazioni energetiche come previsto dalla vigente normativa.

Le informazioni sui BACS saranno disponibili anche nelle esportazioni dati in formato ‘usBIM.superbonus’ e ‘ENEA (formato XLS)’.

Riconoscimento e calcolo automatico dei ponti termici

Con il WIZARD AUTO PONTI TerMus consente il riconoscimento ed il calcolo automatico dei ponti termici standard presenti nel modello BIM.

Il calcolo FEM dei Ponti Termici standard è conforme alla norma UNI EN ISO 10211 e non utilizza abachi precalcolati.

Ti ricordiamo che per il calcolo dei ponti termici non standard (cioè quelli che non rientrano nelle tipologie, combinazioni e range di valori calcolabili con gli schemi predefiniti della norma tecnica e che richiedono una modellazione e un calcolo più puntuali) è disponibile il software TerMus-PT.

Puoi scegliere tra due diverse modalità di riconoscimento:

  • completa: elimina tutti i ponti termici già presenti nel modello e avvia il riconoscimento e il calcolo automatico di tutti i ponti termici rilevati nel modello
  • parziale: lancia il riconoscimento e il calcolo automatico per i soli ponti termici non presenti nel modello salvaguardando quelli già inseriti e/o modificati manualmente.

In tutti i cas,i i ponti termici non rilevati possono essere liberamente aggiunti; allo stesso modo, anche quelli calcolati in automatico potranno essere modificati e/o personalizzati.

Il nuovo wizard di riconoscimento e calcolo automatico dei ponti termici prende in considerazione i soli ponti termici delle zone riscaldate e calcolate rivolti verso l’esterno o verso ambienti non climatizzati.

Calcolo kl dei ponti termici

Per il campo ‘kl’ delle Proprietà dei ponti termici già inseriti nel modello, è disponibile il nuovo menu di scelta del tipo di ricalcolo da eseguire sul ponte termico selezionato
L’opzione “nuovo” del menu permette di effettuare il calcolo di un nuovo kl. Nel caso di un Ponte Termico riconosciuto in automatico dalla nuova funzionalità AUTO PONTI verranno anche proposti automaticamente in Atlante-PT i dati che lo caratterizzano rilevati dal modello BIM.
L’opzione “modifica” del menu permette di effettuare un ricalcolo del kl riproponendo, in modifica, i dati del Ponte Termico precedentemente calcolato con Atlante-PT.

Calcolo dei ponti termici in murature ad angolo diverso da 90°

Puoi specificare il valore in gradi dell’angolo e calcolare pertanto anche murature con angoli diversi da 90°. La funzione di riconoscimento automatico è in grado di riportare il valore dell’angolo in automatico quando compreso nel range consentito 45° - 315°.

Assistente virtuale SIBILLA

Mentre lavori con TerMus puoi chiedere informazioni a SIBILLA, il nuovo assistente virtuale evoluto con Intelligenza Artificiale in grado di comprendere e rispondere a quesiti sull’uso del software e sulle segnalazioni di diagnostica.

Oltre 1000 elementi di produttori nella banca dati on line

La banca dati online di generatori (caldaie, pompe di calore, macchine frigorifere, ecc.), pannelli isolanti, collanti, rasanti, ecc. di TerMus-BIM, è stata arricchita con ulteriori elementi di produttori presenti sul mercato.
Ad oggi i nuovi elementi introdotti sono oltre 450 e comprendono i seguenti produttori:

  • Samsung
  • Ariston
  • LG Technologies
  • Immergas
  • Clivet
  • Chaffoteaux
  • Stelbi
  • A2B Accorroni
  • Kerakoll
  • Cromology - Settef e Viero
  • Riello
  • Beretta
  • Hoval
  • Panasonic
  • Vaillant
  • Daikin

Formato IFCZIP: dall'architettonico all'energetico senza sforzo

Hai il modello architettonico di un edificio realizzato con Edificius e vuoi utilizzarlo immediatamente per il calcolo energetico (legge 10, APE ante e APE post, ecc.) con TerMus?

Vuoi risparmiare tempo e non perdere tutte le informazioni che hai già impostato per porte, finestre, stratigrafie, materiali, ecc.?

Con il nuovo formato “IFCZIP ottimizzato per ACCA“ puoi importare il progetto architettonico di Edificius e procedere immediatamente con i calcoli e le verifiche necessarie.

Non devi intervenire sul modello geometrico, né sulle caratteristiche stratigrafiche degli oggetti. Il file IFCZIP conserva tutte le proprietà già impostate in Edificius!


Altre novità

  • LIBRERIA OGGETTI BIM: è ora disponibile fra le LIBRERIE OGGETTI BIM anche quella UTENTE. Le funzionalità che caratterizzano la Libreria Oggetti BIM UTENTE sono le medesime di quella PROGETTO. E’ possibile copiare un elemento (Stratigrafia, Generatore, Finestra, ecc.) da una Libreria all’altra anche tramite Drag&Drop ed è possibile farlo anche fra librerie di progetti diversi.
  • NUOVO DA IFC: ottimizzate le procedure di creazione dei progetti a partire da file in formato .IFC mediante la funzione NUOVO da IFC che consente anche di creare progetti del tipo ANTE.
  • DXF/DWG: ottimizzato il riconoscimento degli oggetti da DXF per l'inserimento automatico.
  • SuperBonus: esportazione dei dati ENEA per usBIM.superbonus: nella Barra Multifunzione della pagina Verifica del documento di CONFRONTO ‘ANTE – POST’ è disponibile anche l’esportazione del report dati energetici per la pratica di usBIM.superbonus che agevola la compilazione dei dati del portale ENEA.
  • Esportazione in formato XML CasaClima Open Disponibile per gli immobili ricadenti nella Provincia autonoma di Bolzano l’esportazione in formato XML CasaClima Open. L’esportazione è disponibile sia per il singolo EOdC che per l’intero EDIFICIO.

Tabella comparativa

  TerMus BIM TerMus v.42
Modellazione 2D
Modellazione 3D
Importazione DXF/DWG
Importazione IFC
Riconoscimento automatico ponti termici
Riconoscimento automatico ombreggiamenti e ostruzioni
Riconoscimento automatico normativa di riferimento
Modellazione tetti
Libreria elementi in locale
Libreria elementi on-line
Esecuzione calcolo per step
Visualizzazione grafica 3D dati e risultati
Grafici e Tabelle risultati calcolo
Tavole grafiche (piante, sezioni, prospetti)
Tavole Esecutive
Computo automatizzato
Relazione Tecnica, AQE, APE, Annuncio Commerciale, Schede
Schede strutture personalizzabili
Esportazione tracciati XML
Interventi Migliorativi semplificati
Importazione dati da TerMus-PT