Aggiornamenti di TerMus e TerMus CE

TerMus BIM ONE - Modellazione energetica degli edifici

Nuova versione BIM ONE con integrazione al cloud di usBIM.platform ONE, aggiornamento alla nuova norma UNI/TS 11300-2:2019 e calcolo dei carichi estivi

Aggiorna subitoScopri la migliore offerta per l'aggiornamento del tuo TerMus o TerMus CE
Cloud

APE in scadenza? Aggiorna il tuo TerMus per rinnovare i certificati in base alle norme vigenti...

Nel luglio 2009 entrava in vigore la norma che istituiva la Certificazione Energetica degli edifici. I primi certificati, quelli che hai redatto nei giorni immediatamente successivi all'entrata in vigore della norma, sono in scadenza! L'Attestato di Prestazione Energetica (APE) ha infatti una durata di 10 anni dopo i quali deve essere rinnovato sulla base delle normative attualmente in vigore.

Chiedi di essere ricontattato Un nostro operatore ti richiamerà per proporti un'offerta personalizzata

Un BIM per la certificazione energetica: quali i vantaggi?

  • progetti il modello energetico dell'edificio (BEM - Building Energy Model) in modo più facile e veloce, con un nuovo input 3D e una vasta libreria di oggetti BIM
  • disponi di strumenti avanzati per l’analisi e la comprensione del comportamento energetico del sistema edificio-impianto nelle diverse fasi della progettazione
  • intervieni quando occorre per cambiare le caratteristiche energetiche degli oggetti usati per la creazione del modello BIM e ottimizzare i risultati
  • integri la progettazione energetica nel più ampio processo di creazione del modello BIM, anche grazie alla possibilità di importare modelli digitali IFC prodotti con altri software di BIM authoring
  • rendi effettiva la condivisione dei dati e più trasparente il rapporto tra i vari attori protagonisti delle fasi di progettazione, esecuzione e manutenzione dell’opera stessa grazie all'integrazione con la piattaforma collaborativa usBIM.platform ONE.
Versione

BIM ONE

usBIM integrated

Integrazione con la piattaforma collaborativa in cloud usBIM.platform ONE

La nuova versione BIM ONE dispone di avanzate funzioni di integrazione con la piattaforma collaborativa in cloud usBIM.platform ONE.

Da oggi puoi accedere alla piattaforma e aprire o salvare file sul cloud direttamente dal software.


Guarda il video
Cos'è usBIM.platform ONE

usBIM.platform ONE è la piattaforma collaborativa in cloud facile e per tutti.

usBIM.platform ONE è un ambiente di condivisione dati studiato appositamente per avviare i processi di collaborazione e attuare la metodologia BIM anche in piccoli progetti e in piccole organizzazioni.

La piattaforma cloud di usBIM.platform ONE risponde alle esigenze imposte dalle ultime normative e tecnologie e consente il passaggio al BIM in modo facile ed accessibile.



Ambiente di condivisione dati
 
I vantaggi offerti da usBIM.platform ONE

Utilizzando la piattaforma avrai immediatamente grandi vantaggi personali:

  • accesso ai dati da qualsiasi luogo con semplice collegamento ad internet, operando direttamente da browser e da dispositivi desktop e mobile
  • possibilità di condividere i documenti con tutti i tuoi collaboratori che possono trovarsi in qualsiasi parte del mondo
  • versionamento automatico dei files (versioning) e backup dei documenti
  • disaster recovery (la sicurezza di non perdere mai i tuoi dati)

... e grandi vantaggi nel mondo BIM:

  •  adozione di un ambiente di condivisione dati (ACDat) o Common Data Environment (CDE) nel rispetto del Codice degli appalti (D.Lgs 50/2016) e del Decreto BIM (D.M. 560/2017)
  • adozione di una piattaforma aperta nel rispetto delle norme UNI 11337 e delle PAS per la realizzazione del processo BIM
  • possibilità di operare in condivisione con tutti gli stakeholders che partecipano al processo BIM
  • garanzia di operare sulla prima, ed attualmente unica, piattaforma al mondo certificata da buildingSMART International
usBIM.platform ONE gratis per un anno

Aggiornando alla versione BIM ONE, hai l'accesso gratuito per un anno ad usBIM.platform ONE (con 10GB di spazio a tua disposizione).


Scopri di più

Calcolo con tecnologia BIM dei carichi termici estivi (nuovo TerMus-E)

A partire dalla versione BIM ONE(a) potrai integrare la versione con tecnologia BIM di TerMus con il nuovo modulo TerMus-E e disporre di una soluzione integrata nell’ambiente BIM per il calcolo dei carichi termici estivi.

Ti ricordiamo che TerMus-E è un modulo aggiuntivo che può essere integrato a TerMus, ma non a TerMus CE.

Guarda il video

 

TerMus-E

 

I dati di input/output sono disponili in:

  • EOdC e ZONE: dati della SubUnità (dati termici e tipologia impianto)
  • Proprietà Vani: definizione dei Carichi Interni (persone, illuminazione, altro)
  • Barra Multifunzione CALCOLO: è possibile eseguire il Calcolo specifico definendo una zona ‘Raffrescamento’ e senza necessariamente creare la Centrale Termica
  • Toolbox RISULTATI: è disponibile lo specifico raggruppamento ‘Carichi termici estivi’
  • ELABORATI: dal nodo ESTIVO è possibile procedere alla compilazione e stampa della Relazione tecnica.

Aggiornamento alla nuova norma UNI/TS 11300-2:2019

La versione BIM ONE include l'aggiornamento alla nuova norma UNI/TS 11300-2:2019, in vigore dall'8 maggio 2019.

Con la revisione della norma è stata aggiunta l'Appendice E relativa al “Calcolo dei fabbisogni di energia termica utile per acqua calda sanitaria nel caso di presenza di sistemi di recupero del calore dai reflui di scarico delle docce”.

Altre novità

  • Soggetto Certificatore e Tecnici: è ora disponibile per i dati del Soggetto Certificatore (ELABORATI - APE) e per i dati dei Tecnici (ELABORATI – Relazione Tecnica) la funzione SALVA DATI DEFAULT in modo da inserire i dati un’unica volta e salvarli, per averli disponibili automaticamente nei successivi progetti;
  • Serre solari: è ora disponibile fra gli Ambienti di Confine Non Climatizzati anche l’ambiente SERRA i cui dati (Temperature e Apporti) potranno essere digitati manualmente oppure incollati dopo averli copiati da un calcolo svolto con TerMus-SR v.6.00b;
  • Archivio Dai Climatici: introdotte le nuove amministrazioni di Borgo Valbelluna (BL) e Lusiana Conco (VI) di nuova costituzione.
  • Annuncio Commerciale: ottimizzata la stampa dell’Annuncio Commerciale che in particolari condizioni poteva essere prodotta con le faccine delle prestazioni di involucro con dimensioni eccessivamente ridotte;
  • Normativa Lombardia: rettificate le verifiche di legge per gli interventi di ‘Ristrutturazione importante di 1° livello’ che pur calcolando il valore di Asol’ e Asol’,lim non restituivano la segnalazione quando il limite non era rispettato.
  • Esportazione dati per TerMus-CRT: sono ora disponibili nell’esportazione che TerMus effettua per TerMus-CRT i dati delle Perdite di Distribuzione (variabili: QlDh (Riscaldamento), QlDw (ACS), QlDc (Raffrescamento), QlDVe (Ventilazione)) anche quando la Distribuzione è definita con ‘Rendimento Precalcolato’.

Programma “BIM easy way”

Grazie al programma "BIM easy way" gli utenti di TerMus BIM ONE possono utilizzare il software sia in versione classica che in quella con tecnologia BIM.

Scopri di più

Versione

BIM

Nuovo input 3D BIM: ecco come progettare in modo semplice ed intuitivo il modello energetico dell’edificio (BEM - Building Energy Model)

TerMus-BIM consente di disegnare il modello BIM dell’edificio con oggetti architettonici quali muri, porte, finestre, ecc. partendo da zero oppure ricostruendo il Modello Informativo Energetico dal modello digitale IFC dell’edificio importato da qualsiasi software di authoring (Edificius, Revit, ArchiCAD, AllPlan, VectorWorks, ecc.).

 

Modellazione energetica BIM

 

Nell’input di TerMus-BIM ogni oggetto è dotato di tutte le proprietà energetiche; oltre alla rappresentazione 3D dell’edificio, si ottiene immediatamente il Modello Informativo Energetico del sistema edificio-impianto attraverso informazioni dettagliate di ogni specifico elemento.

Guarda il tutorial

Importazione ed esportazione di modelli in formato IFC: condivisione ed interoperabilità senza limiti

TerMus consente di importare ed esportare progetti in formato IFC.

L’interscambio delle informazioni attraverso il formato standard IFC permette al progettista di:

  • costruire un Modello Informativo Energetico corrispondente al modello architettonico dell’edificio
  • gestire lo sviluppo del progetto tenendo conto sia delle esigenze architettoniche che di quelle energetiche, con ricadute positive in termini di riduzione dei tempi e degli errori ed ottimizzazione dei risultati
  • collaborare agevolmente nel flusso della progettazione BIM, così come richiesto dal nuovo Codice degli appalti e dalle linee guida UNI 11337.

L'importazione del file in formato IFC effettuata da TerMus-BIM è conforme allo standard IFC2x3 ISO/PAS 16739 ed è certificata da buildingSMART (clicca qui per scaricare il certificato in formato PDF).

 

Guarda il tutorial

Riconoscimento automatico degli oggetti del modello BIM in formato IFC: integrazione BIM "spinta" e input dei dati energetici ancora più veloce e sicuro

TerMus-BIM riconosce automaticamente gli oggetti del modello BIM in formato IFC e li trasforma in oggetti pronti per essere corredati delle sole informazioni energetiche, senza la necessità di ricostruirne le caratteristiche geometriche.

E’ semplice selezionare un muro, per esempio, e descriverne la stratigrafia. Lo stesso sarà fatto con altri oggetti come tetti, solai, porte e finestre.

Questa integrazione più spinta con il modello in formato IFC consente un'integrazione tra architettura, struttura, impiantistica e calcolo delle prestazioni energetiche molto più fluida e naturale. Il processo BIM si porta ad un livello ancora più avanzato.

Libreria di oggetti BIM

TerMus-BIM dispone di un ampio catalogo on line di oggetti BIM con proprietà che descrivono con estrema precisione il comportamento energetico dell’edificio.

 

Guarda il tutorial

 

Libreria di oggetti BIM

 

Il professionista può creare oggetti corrispondenti a sue esigenze specifiche e raccogliere tutti i nuovi oggetti in un catalogo personalizzato da utilizzare in ogni nuovo progetto.

 

Libreria di oggetti BIM

Calcolo automatico dell’ombreggiamento: un esempio di come il BIM aiuta a capire il comportamento termodinamico dell’edificio

Costruire il Modello Informativo Energetico edificio/impianto con la tecnologia BIM consente di descrivere e controllare il comportamento termodinamico dell’edificio in maniera straordinariamente efficace.
La localizzazione del modello riconosce i dati climatici non solo in termini generali di temperatura, umidità, ecc., ma addirittura rispetto all’orientamento e alla posizione rispetto ad altri edifici o oggetti.

 

Ombreggiamento

 

TerMus-BIM consente l’individuazione automatica delle ombre su tutti gli elementi di involucro. È sufficiente, nel modello 3D, disegnare gli aggetti orizzontali e verticali oppure modellare un’eventuale ostruzione esterna per ottenere la valutazione automatica dei fattori di ombreggiatura.

Il riconoscimento automatico dei confini delle zone climatiche dal modello BIM permette al software di procedere al calcolo automatico di tutte le dispersioni energetiche tra le differenti zone.

 

Guarda il tutorial

 

Ombreggiamento

Definizione automatica dei ponti termici: ora è più facile gestire anche le situazioni più complesse

TerMus-BIM consente l’individuazione automatica di tutti i ponti termici, sia quelli relativi alle deviazioni di forma (angoli) e interruzioni nelle strutture (finestre, solai, ecc.) che quelli relativi a combinazioni di materiali con diverse conducibilità (travi, pilastri, ecc.).

Il software consente di:

  • scegliere, fra tutti i ponti termici individuati, quelli che effettivamente devono essere valutati nel progetto
  • raggruppare tutte le tipologie di ponti termici con la stessa struttura
  • definire la trasmittanza del ponte termico (mediante l’atlante fornito o in maniera più dettagliata con TerMus-PT)
  • assegnare la trasmittanza alla struttura scelta

 

Guarda il tutorial

 

 

Ponti termici

Diagnosi energetica con tecnologia BIM

TerMus BIM si integra con la versione BIM di TerMus-DIM, il modulo del programma dedicato alla progettazione degli interventi migliorativi e alla diagnosi energetica dell’edificio.

Grazie all’integrazione con questo modulo puoi:

  • usare oggetti specifici per la modellazione del comportamento energetico dell’edificio esistente e per la sua diagnosi
  • confrontare dinamicamente il comportamento energetico dell’edificio nello stato di fatto e in quello di progetto
  • sfruttare l’integrazione dinamica tra computo e modello BIM (BIM5D) per il calcolo dei costi degli interventi di miglioramento energetico
  • visualizzare i dati sui modelli e capire facilmente i miglioramenti di prestazione dell’intero modello che rappresenta il sistema edificio/impianto
  • avere un’integrazione dinamica tra i dati finanziari del ritorno dell’investimento, costi degli interventi e modelli energetici dello stato di fatto e di quello di progetto

TerMus-DIM è un modulo aggiuntivo che può essere integrato a TerMus, ma non a TerMus CE.

Visualizzazione grafica del comportamento energetico: i risultati si vedono in tempo reale

Il più grande vantaggio di TerMus-BIM è legato alla capacità del software di mostrare graficamente il comportamento energetico di tutto l’edificio, sia in fase di input che in fase di calcolo.

Delle specifiche “viste”, estremamente funzionali, permettono di:

  • gestire i dati inseriti, anche prima di effettuare il calcolo
  • gestire e controllare i risultati, dopo aver effettuato il calcolo

La termografia 3D consente di capire quali sono i punti deboli della progettazione e di intervenire migliorando adeguatamente le performance.

 

Guarda il tutorial

 

Visualizzazione grafica del comportamento energetico

 

Scelta automatica della normativa e fasi avviabili per step: più flessibilità nelle operazioni di calcolo

TerMus-BIM offre nuove funzioni che rendono più flessibile e dinamica la fase di calcolo.
Il software seleziona in automatico la normativa di calcolo (Nazionale/Regionale) in funzione della località climatica scelta. Resta comunque attiva la possibilità di personalizzare e modificare la scelta automatica.

 

Normativa di calcolo

 

Inoltre, TerMus-BIM ha una nuova sezione che permette di avviare un calcolo completo oppure di procedere per step ad un calcolo graduale, partendo dall’involucro fino all’impianto e ai requisiti di legge.

 

Step di calcolo

 

Servizio di aggiornamento on line di librerie e archivi in dotazione

Le librerie (calcolo ed esportazione XML) e gli archivi (zone climatiche, relazioni ed elaborati) forniti a corredo del software sono aggiornati ed arricchiti costantemente grazie ad un servizio on line.
Il servizio è riservato agli utenti dell’ultima versione in commercio e agli abbonati al servizio AmiCus per TerMus.

 

Servizio di aggiornamento on line di librerie

 

Composizione automatica di tavole grafiche e tavole esecutive

Con TerMus puoi comporre direttamente dal modello 3D le tavole esecuive del progetto con piante, prospetti e sezioni.

Funzione non disponibile in TerMus CE.

Aggiornamento alle nuove FAQ del MiSE (dicembre 2018)

TerMus-BIM risponde alle indicazioni in materia di efficienza energetica in edilizia contenute nelle nuove FAQ del MiSE rilasciate a dicembre 2018.

In particolare:

  • verifiche di Eta100 e COP per generatori di sola ACS: nel caso di generatori dedicati alla sola produzione di acqua calda sanitaria, in base alla tipologia degli stessi, non sono soggetti a verifica i valori di Eta100 e COP - FAQ 2.39 integrazione;
  • tipo intervento “Ampliamenti di edifici”: è ora disponibile il check ‘Edificio sottoposto a ristrutturazione rilevante’ in modo da poter coprire la condizione individuata nelle FAQ 3.7 e 3.8;
  • verifica della Umedia (trasmittanza media): come indicato nella FAQ 3.16 la verifica della trasmittanza delle strutture (comprensive di ponti termici) ora viene condotta per tutte le strutture della stessa tipologia indipendentemente dall’orientamento. Le tipologie di strutture, come raggruppate nell’Appendice B del decreto sono: Strutture opache verticali, Strutture opache orizzontali o inclinate di copertura, Strutture opache orizzontali di pavimento;
  • pompe di calore a gas: ora il valore di SPF necessario per la formula di calcolo dell’energia rinnovabile estratta (catturata) dalle pompe, è determinato, secondo le indicazioni della FAQ 3.19 come rapporto SCOP / 0.46.

Certificazione di conformità del CTI alla norma UNI 11300

TerMus-BIM ha ottenuto l'11 ottobre 2018 la certificazione per la conformità di calcolo alle norme UNI/TS 11300. Il software può essere pertanto utilizzato per effettuare verifiche e certificazioni a norma di legge.

Scarica il Certificato CTI

Programma “BIM easy way”

Grazie al programma "BIM easy way" gli utenti di TerMus BIM ONE possono utilizzare il software sia in versione classica che in quella con tecnologia BIM.

Scopri di più

Aggiornamenti precedenti

Tabella comparativa

  TerMus BIM ONE TerMus v.42
Modellazione 2D
Modellazione 3D
Importazione DXF/DWG
Importazione IFC
Riconoscimento automatico ponti termici
Riconoscimento automatico ombreggiamenti e ostruzioni
Riconoscimento automatico normativa di riferimento
Modellazione tetti
Libreria elementi in locale
Libreria elementi on-line
Esecuzione calcolo per step
Visualizzazione grafica 3D dati e risultati
Grafici e Tabelle risultati calcolo
Tavole grafiche (piante, sezioni, prospetti)
Tavole Esecutive
Computo automatizzato
Relazione Tecnica, AQE, APE, Annuncio Commerciale, Schede
Schede strutture personalizzabili
Esportazione tracciati XML
Interventi Migliorativi semplificati
Importazione dati da TerMus-PT