Richiesta
Modulo di richiesta maggiori informazioni
Sì, desidero essere contattato da un vostro operatore per maggiori informazioni tecniche e commerciali su TerMus.
Dati utente
Dati utente
Se sei già registrato sul sito ACCA, CLICCA QUI per compilare i campi in maniera automatica

Se non sei registrato al sito, compila il modulo sottostante.
Le informazioni fornite in questo modulo saranno utilizzate per la tua registrazione al sito www.acca.it. Per confermare l'avvenuta registrazione al sito ti invieremo un messaggio di posta elettronica contenente i dati per l'accesso alle aree riservate del sito, che potrai utilizzare in futuro per accedere gratuitamente ai servizi del sito, ricevere la newsletter di BibLus-net e scaricare trial, freeware, listini, brochure, etc.
 
 
  campi obbligatori
inserire almeno un recapito telefonico
Commenti e Note
Commenti e Note
Esegui Richiesta

NOVITA' SOSTANZIALI

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • TerMus ARCHIVIO: aggiornato l’archivio muri, solai e generatori:
    • ora direttamente in archivio sono disponibili le strutture di Muri e Solai estratte dalle Schede e Prospetti della norma UNI/TR 11552 pertanto NON risulta più necessario definirli utilizzando la funzione “Struttura parametrizzata”;
    • è stato aggiornato ai nuovi cataloghi l’elenco dei generatori dei produttori ARISTON e CHAFFOTEAUX;
  • APE “VELOCE”: per quanto riguarda i componenti di involucro “Solaio Superiore” e “Solaio Inferiore” è ora possibile aggiungere nuove strutture a quelle già proposte nell’archivio;
  • APE “VELOCE”: per quanto riguarda i componenti di involucro “Vetrata” e “Ponte Termico” è ora possibile modificare anche le strutture già proposte nell’archivio;
  • APE “VELOCE”: per quanto riguarda i componenti di involucro “Vetrata” è ora disponibile fra i dati delle finestre inserite anche il valore Uw (trasmittanza intero infisso);
  • INTERVENTI MIGLIORATIVI “SEMPLIFICATI”: è ora disponibile un report di stampa riepilogativo degli interventi previsti e relativi dati;
  • ATLANTE-PT: risolte le problematiche di modellazione relative alla categoria “W - Apertura con finestre e porte” nel caso di “isolamento continuo esterno”;
  • ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI (BIOMASSE): corretta la restituzione dei risultati di calcolo relativi all’energia rinnovabile per riscaldamento nel caso di utilizzo delle caldaie a biomassa che, mentre nel calcolo veniva correttamente valutata, nella finestra Risultati di Calcolo e nella sezione Fonti Rinnovabili dell’APE poteva, in particolari condizioni, recare un valore non corretto;
  • RISULTATI CALCOLO CENTRALE TERMICA: aggiunti nei risultati di calcolo della Centrale Termica anche i valori riferiti all’involucro e relativi al Raffrescamento;
  • VERIFICA CONDENSA: aggiornati i valori di condensa ammissibile secondo la rev. 2013 della norma UNI EN ISO 13788.

ALTRE NOVITA'

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LOMBARDIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Lombardia])

  • INPUT TABELLARE SEMPLIFICATO “APE VELOCE”: disponibile la nuova procedura di input tabellare semplificato, alternativa al classico input ad oggetti grafici, per redigere velocemente l’APE di edifici esistenti con destinazione d’uso E1.1, E1.2, E.2 ed E.5;
  • INTERVENTI MIGLIORATIVI “SEMPLIFICATI”: disponibile la nuova procedura semplificata per la valutazione degli interventi di miglioramento della prestazione energetica;
  • SCHEDE STRUTTURE: disponibile ora nella stampa scheda dell’EOdC il report con il riepilogo delle dispersioni per tipologia di componente di involucro;
  • ACCUMULO: ottimizzate le verifiche applicate sui dati dell’accumulo che in presenza di ubicazione in “Ambiente Esterno” potevano determinare un errore bloccante (Fatal Error 3023);
  • ENERGIA RINNOVABILE DA SOLARE TERMICO: ottimizzata la procedura di calcolo del valore di energia rinnovabile da Solare Termico;
  • ACS AUTONOMA: ottimizzato il calcolo del combustibile necessario nel caso di impianto di ACS autonomo.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - EMILIA-ROMAGNA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Emilia-Romagna])

  • ESPORTAZIONE XML PER SACE: ottimizzata la procedura di esportazione dei dati in formato XML per SACE nel caso di progetti caratterizzati da “scambi terreno-pavimenti”;
  • APE “VELOCE” - ESPORTAZIONE XML PER SACE: aggiornata la procedura di esportazione in formato XML per SACE disponibile nei documenti creati con input semplificato APE “VELOCE”;
  • VERIFICHE DI LEGGE F.E.R.: aggiornate le Verifiche di Legge sulla copertura da Fonte Energetica Rinnovabile secondo le indicazioni della D.G.R. 1577/2014;
  • INTERVENTI MIGLIORATIVI “SEMPLIFICATI”: ottimizzata la restituzione dei dati inerenti l’energia risparmiata e le emissioni di CO2.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA PROVINCIALE - TRENTO]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Trento])

  • INTERVENTI MIGLIORATIVI “SEMPLIFICATI”: disponibile la nuova procedura semplificata per la valutazione degli interventi di miglioramento della prestazione energetica;
  • SCHEDE STRUTTURE: corretta la stampa della scheda della Centrale Termica e dell’EOdC che recavano l’indicazione di classi diverse.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LIGURIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Liguria])

  • INTERVENTI MIGLIORATIVI “SEMPLIFICATI”: disponibile la nuova procedura semplificata per la valutazione degli interventi di miglioramento della prestazione energetica.

NOVITA' SOSTANZIALI

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • INPUT TABELLARE SEMPLIFICATO “APE VELOCE”: disponibile la nuova procedura di input tabellare semplificato, alternativa al classico input ad oggetti grafici, per redigere velocemente l’APE di edifici esistenti con destinazione d’uso E1.1, E1.2, E.2 ed E.5;
    NOTA: in questa versione iniziale la procedura di input tabellare semplificato è implementata in tutte le normative tranne quella della Regione LOMBARDIA.
  • VALUTAZIONE SEMPLIFICATA DEGLI INTERVENTI MIGLIORATIVI: inclusa nel programma la procedura semplificata per la valutazione degli interventi di miglioramento della prestazione energetica che consente anche la compilazione automatica della sezione “Raccomandazioni” dell'APE;
    NOTA: in questa versione iniziale la valutazione semplificata degli interventi migliorativi è implementata in tutte le normative tranne quelle delle Regioni LOMBARDIA e LIGURIA e della Provincia Autonoma di TRENTO.
  • CERTIFICAZIONE DEL COMITATO TERMOTECNICO ITALIANO: con Certificato n. 45 del 22/12/2014, TerMus è il primo software ad aver ottenuto la certificazione del Comitato Termotecnico Italiano per la conformità di calcolo alle norme UNI/TS 11300-1:2014, UNI/TS11300-2:2014, UNI/TS 11300-3:2010, UNI/TS 11300-4:2012, alla Raccomandazione CTI R14:2013 e alle norme EN richiamate dalle UNI/TS 11300 e dal Dlgs. 192/05 art. 11 comma 1.
    Da questa release tutti gli elaborati (Relazione Tecnica, AQE ed APE) recano il nuovo bollino emesso dal CTI;

    Scarica il Certificato di Garanzia di Conformità
  • SALVA DATI DEFAULT: risolte le problematiche di salvataggio dei dati default (finestra Dati Generali) che determinavano al termine della procedura e poi all’apertura dei progetti la segnalazione “Errore nel caricamento TableDG: DatiGen ERRORE! EOF_DG”;
  • STRUTTURA PARAMETRIZZATA (documenti “Solo Certificazione”): risolte le problematiche connesse alla definizione di Strutture Parametrizzate dei Solai ricorrendo alla Schede/Prospetti della norma. L’utilizzo di tale procedura, nei documenti del tipo “Solo Certificazione”, poteva determinare la segnalazione “Cannot focus a disabled or invisible window” con conseguente mancata acquisizione dei dati.

ALTRE NOVITA'

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LOMBARDIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Lombardia])

  • AGGETTI MURI E VETRATE: ripristinata la corretta visualizzazione della finestra per l’input dati degli Aggetti;
  • ESPORTAZIONE XML PER CENED+: corretta la procedura di esportazione dei dati in formato XML in presenza di edifici caratterizzati da più EOdC termoautonomi.

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • ARCHIVIO ELEMENTI OPACHI: risolte le problematiche di visualizzazione della pagina "Elementi Semplici" che, con particolari impostazioni degli effetti visivi nel sistema operativo, poteva presentare la schermata completamente grigia e non consentire l'accesso agli elementi delle varie categorie;
  • AVVIO PROGRAMMA "RUNTIME ERROR 216": risolte le problematiche di avvio del programma che in particolari condizioni erano determinate da una non corretta attivazione della modalità "Compatibilità" sull'eseguibile del programma e che determinavano all'avvio la segnalazione "Runtime error 216 at ...";
  • ATLANTE-PT: ottimizzate le verifiche di coerenza sulle trasmittanze da utilizzare nei calcoli per le categorie di ponti termici che prevedevano l'input di più valori di trasmittanza (R - Tetti; B - Balconi; IF - Pavimenti intermedi; IW - Pareti interne; GF1-GF8 Pavimenti con soletta su terreno; GF9-GF16 - Pavimenti con terreno sospeso; P - Pilastri) inoltre per la sola categoria "P - Pilastri" corretta l'errata descrizione associata allo spessore dell'isolante del pilastro.
  • NOTA: in ogni caso è bene ricordare che il valore della "Conduttività termica dell'isolante", come riportato anche nella descrizione del relativo rigo nell'Atlante-PT "deve essere maggiore del prodotto tra Um e spessore dell'isolante (espresso in metri)!".
  • FUNZIONI "ANNULLA/RIPRISTINA": risolte le problematiche di attivazione delle funzioni "Annulla"/"Ripristina" della Tavola Grafica che in particolari condizioni d'uso potevano non essere attive;
  • CALCOLO PERIODO RISCALDAMENTO/RAFFRESCAMENTO: ottimizzata la procedura di determinazione dei due periodi;
  • FATTORI UTILIZZAZIONE APPORTI GRATUITI: aggiornato il calcolo del fattore di utilizzazione (EtaU) degli Apporti Gratuiti sia per Riscaldamento che per Raffrescamento;
  • RISULTATI DI CALCOLO: la finestra (inspector) dei Risultati di Calcolo della Centrale Termica, degli Impianti e dell'EOdC ora presenta anche il raggruppamento con i dati "Annuali";
  • MENU DATI: risolte le problematiche di attivazione del menu "Dati" che, in particolari condizioni, dopo aver aperto anche l'Archivio Utente, non risultava attivo anche sui progetti;
  • ATTESTATO QUALIFICAZIONE/PRESTAZIONE ENERGETICA: corretta la restituzione del dato "Emissione di CO2" riportato nella sezione "GRAFICO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE GLOBALE E PARZIALI" che in particolari condizioni poteva essere riportato con valore doppio rispetto a quello regolarmente calcolato e mostrato nei risultati di calcolo e relativo al solo impianto di riscaldamento.

NOVITA' SOSTANZIALI

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • HELP in LINEA: disponibile l’Help in Linea aggiornato. All’Help è possibile accedere:
    • a) pigiando il tasto F1 della tastiera nella finestra/dialog di interesse;
    • b) mediante gli specifici bottoni “? Help” visualizzati in alcune pagine/finestre del documento.
    Direttamente dalle pagine dell’Help pigiando il bottone “Approfondisci su internet - Video - Forum - FAQ” è possibile visualizzare, per l’argomento trattato, filmati del Video Tutorial e discussioni del Forum;
  • ATLANTE-PT: l’aggiornamento contiene importanti miglioramenti che consentono l’utilizzo dell’Atlante-PT ancora più semplice. Nello specifico le modifiche sono le seguenti:
    • per le diverse categorie standard di Ponti Termici sono stati rimossi i “limiti” su “Caratteristiche geometriche” e “Caratteristiche termiche”. E’ ora possibile definire spessori, lunghezze, conduttività e trasmittanze secondo necessità;
    • per una maggiore comprensione dei valori richiesti sono ora associate alle diverse variabili di calcolo descrizioni più puntuali;
    • per la definizione dei valori di “Conduttività” e di “Trasmittanza” è ora possibile, direttamente dal relativo campo, accedere all’archivio Elementi o all’archivio Strutture del documento nel quale si sta procedendo al calcolo del Ponte Termico;
    • all’avvio dell’Atlante-PT la procedura verifica le caratteristiche delle componenti grafiche installate sul PC (scheda grafica, driver) proponendo eventualmente un dialog informativo dal quale è possibile accedere alle specifiche FAQ sull’argomento con utili consigli su come procedere;
  • POTENZA TOTALE DEI TERMINALI DELLA ZONA: è disponibile ora un unico campo di input accompagnato da una specifica funzione di calcolo del valore. Per avviare il calcolo basta pigiare il bottone a destra del campo. Dalla specifica finestra di calcolo è possibile acquisire valori medi di potenze per varie tipologie di terminali e moduli e/o elementi;
  • DIAGNOSTICA CENTRALE TERMICA: ottimizzato il funzionamento della diagnostica in Centrale Termica. Nello specifico le modifiche sono le seguenti:
    • in presenza di segnalazioni di errore la relativa finestra viene aperta automaticamente;
    • selezionando con un solo click del tasto sinistro del mouse il messaggio è possibile ricevere utili informazioni sulla segnalazione;
    • selezionando con doppio click del tasto sinistro del mouse il messaggio viene aperta la pagina a cui lo stesso si riferisce per una immediata risoluzione di quanto segnalato;
    • alla chiusura della finestra della Diagnostica, se in essa sono presenti ancora segnalazioni, accanto al bottone “Visualizza DIAGNOSTICA” viene riportato un indicatore con il numero di segnalazioni da risolvere;
    • nelle finestre “Generazione Impianto” e “Distribuzione Impianto” i messaggi della diagnostica risultano ora ancora più descrittivi della problematica rilevata;
  • IMPIANTI AUTONOMI ACS: resa disponibile la possibilità di introdurre più “impianti autonomi di ACS” sulla stessa Centrale Termica assegnati ad EOdC diversi in maniera da poter descrivere anche edifici con “Riscaldamento Centralizzato” e con “ACS per singola unità immobiliare”;
  • DISTRIBUZIONE RISCALDAMENTO: per i campi valore “Portata del Generatore” e “Coefficiente di Scambio” sono stati definiti range di valori più ampi;
  • RISULTATI DI CALCOLO: nei Risultati di Calcolo dell’EOdC è ora disponibile anche la variabile “QhcwFR_perc” (Percentuale di energia da fonti rinnovabili per Riscaldamento, Raffrescamento e ACS). La stessa variabile è riportata anche sulla stampa della Scheda EOdC;
  • DIAGNOSTICA CALCOLO: aggiornate le Verifiche di Legge e le segnalazioni inerenti errori di progettazione. Nello specifico le modifiche sono le seguenti:
    • la Verifica di Legge inerente la copertura da Fonti Rinnovabili combinata sui vari impianti prevede ora anche il “Raffrescamento”;
    • previsto uno specifico Fatal Error (n. 3126) in presenza di impianti misti (riscaldamento + raffrescamento) con generazione unica, nel momento in cui all’impianto viene associato un generatore esclusivo per uno dei servizi (solo riscaldamento o solo raffrescamento);
  • CALCOLO RENDIMENTO GLOBALE MEDIO: ottimizzato il calcolo del Rendimento Globale Medio in presenza di impianto di ventilazione climatizzata;
  • CALCOLO EPi,invol ED EPe,invol: ottimizzato il calcolo dei due indici di Prestazione Energetica (climatizzazione invernale ed estiva) del solo involucro;
  • POMPA DI CALORE INVERTIBILE / MACCHINA FRIGORIFERA: corretta la mancata memorizzazione del valore inserito nel campo “Potenza elettrica ausiliari”;
  • POMPA DI CALORE INVERTIBILE: attivato riconoscimento come “fonte rinnovabile”;
  • CALCOLO RAFFRESCAMENTO: ottimizzato il calcolo dei fabbisogni elettrici in presenza di impianto di raffrescamento con distribuzione ad acqua;
  • ACCUMULO ACS: corretta la procedura di inserimento di accumulatori su impianti di ACS (centralizzato e/o autonomo) che proponeva erroneamente i dati con “normativa Lombardia”;
  • CALDAIA A BIOMASSA: ottimizzata la valutazione del contributo come fonte rinnovabile della caldaia a biomassa in presenza di EOdC caratterizzati da più impianti;
  • SCHEDA STRUTTURA CENTRALE TERMICA: aggiornati i contenuti della scheda relativa alla Centrale Termica. Ora, in presenza di impianti di raffrescamento, sono riportati anche i dati dell’EER (energy efficiency ratio) e della Pnf (potenza nominale frigorifera);
  • ATTESTATO QUALIFICAZIONE ENERGETICA: corretta la formattazione della sezione “Informazioni Generali” che presentava la riga contenente le opzioni della “Finalità della certificazione” con un’altezza elevata;
  • RELAZIONE TECNICA: corretta la restituzione della percentuale di “Impegno della Centrale” (paragrafo 5a) che, pur settata su un valore diverso da 100, veniva sempre riportata con il valore 100%.

ALTRE NOVITA'

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LOMBARDIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Lombardia])

  • STRUTTURA ZONA CALCOLATA: nella pagina “ACS” non veniva salvata la scelta del tipo di edificio per la stima del Fabbisogno di ACS;
  • ESPORTAZIONE XML PER CENED+: corretta la procedura di esportazione dei dati in formato XML. In particolare non veniva esportato correttamente il “Tipo funzionamento” scelto per gli ausiliari elettrici della Distribuzione per Riscaldamento;
  • RELAZIONE TECNICA: corretta la restituzione delle informazioni relative ai punti 5.1 b) e 5.1 j) che in particolari combinazioni impiantistiche potevano non riportare i dati ovvero riportare dati non coerenti con quelli effettivamente utilizzati nel calcolo;
  • GENERAZIONE IMPIANTO: corretta l’errore di salvataggio del “Tipo funzionamento” scelto nella pagina “Generazione Impianto” che in ogni caso veniva sempre riportato con l’opzione “Circolazione permanente di acqua in caldaia”;
  • IMPIANTO DI VENTILAZIONE: attivata la possibilità di inserire un recuperatore anche per impianti di ventilazione climatizzata.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - PIEMONTE]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Piemonte])

  • TELERISCALDAMENTO: corretto il funzionamento del menu di scelta del Rendimento di Generazione che, pur settato su “Personalizzato”, veniva poi reimpostato su “Calcolato”.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - EMILIA-ROMAGNA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Emilia-Romagna])

  • APE REPORT DATI: corretta la compilazione dell’elaborato in quanto non venivano correttamente riportati l’associazione Zona-Impianto, la Modalità di Occupazione e di Utilizzo dell’Edificio.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LIGURIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Liguria])

  • ESPORTAZIONE XML PER CELESTE: corretta la procedura di esportazione dei dati in formato XML in presenza di impianto servito da caldaia definita con il metodo “precalcolato”.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA PROVINCIALE - TRENTO]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Provincia di Trento])

  • ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA: il modello di APE compilabile con il programma viene proposto in BOZZA in quanto l’Attestato ORIGINALE, come previsto dalla vigente normativa provinciale, deve essere rilasciato esclusivamente per via telematica attraverso i portali informatici predisposti dagli Organismi di abilitazione dei certificatori energetici.

NOVITA' SOSTANZIALI

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • FATAL ERROR 1103 Calcolo Periodo Raffrescamento: in presenza di zona non calcolate di confine, prive di apporti interni ed apporti solari, generalmente "locali interrati" in particolari condizioni poteva essere proposto nella Diagnostica di calcolo il messaggio "Fatal Error 1103 Calcolo Periodo Raffrescamento";
  • IMPORTAZIONE FILE DXF/DWG: ottimizzate le procedure di importazione dei file CAD nei formati DXF e DWG che in particolari condizioni non venivano importati correttamente ovvero non venivano importati;
  • IMPIANTO RAFFRESCAMENTO: in presenza di impianto di raffrescamento, in particolari condizioni, poteva essere proposto il messaggio "Fatal Error 3026 Potenza a carico intermedio > Potenza a carico nominale";
  • FATAL ERROR 1103 Trasmissione Faccia: ottimizzato il riconoscimento delle zone di confine prive di impianto le cui temperature risultavano determinate con il metodo "Temperatura Calcolata";
  • RICAMBI ARIA ZONA: migliorato il calcolo dei ricambi d'aria delle zone calcolate in presenza nelle stesse di vani caratterizzati da estrattore;
  • FABBISOGNO ENERGIA ELETTRICA PER ACS: ottimizzato il calcolo in presenza di scambiatori con potenza molto bassa;
  • GESTIONE DISTRIBUZIONE: migliorata la gestione delle rete di distribuzione nei passaggi da un metodo all'altro (Appendice A < Personalizzato);
  • CALCOLO VENTILAZIONE: ottimizzato il calcolo dei ricambi d'aria in presenza di impianto di ventilazione. In particolare condizioni, poteva essere proposto il messaggio "Warning 3011" a seguito del quale i ricambi d'aria sulla zona venivano annullati;
  • CORREZIONE RENDIMENTO RADIATORI: ottimizzato il calcolo del fattore di correzione nei dati della zona assegnata alla rete di distribuzione;
  • RELAZIONE TECNICA: corretto il funzionamento di alcune variabili che non consentiva una completa e corretta compilazione della relazione, in particolar modo in presenza di fonti energetiche rinnovabili;
  • SCHEDE STRUTTURE: corrette le stampe delle schede riepilogative dati della Centrale Termica nelle quali potevano non essere riportati i dati afferenti le Fonti Energetiche Rinnovabili.

ALTRE NOVITA'

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LOMBARDIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Lombardia])

  • ESPORTAZIONE XML PER CENED+: ottimizzata la procedura di esportazione dati per CENED+ che in particolari condizioni alla registrazione del file su Catasto Energetico poteva comportare la segnalazione di errore con riferimento alla "superficie collettori";
  • RELAZIONE TECNICA: corretto il funzionamento di alcune variabili dati che non consentivano una corretta e completa compilazione della relazione;
  • RENDIMENTO DISTRIBUZIONE RISCALDAMENTO: corretta la procedura di esportazione dei dati afferenti il sistema di distribuzione per il servizio riscaldamento nel caso di ricorso al "metodo precalcolato";
  • ZONE NON CALCOLATE: corretta la procedura di esportazione dei dati relativi alla zone di confine non calcolate e prive di impianto;
  • COPERTURA DA FONTI RINNOVABILI: ottimizzato il calcolo della copertura da fonti rinnovabili in presenza di solare termico integrato alla produzione di ACS;
  • RENDIMENTO DISTRIBUZIONE ACS: attivata la possibilità di scegliere la tipologia di tubazione con il metodo "senza ricircolo e con distribuzione primaria" che in precedenza, in particolari condizioni, non risultava disponibile.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - PIEMONTE]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Piemonte])

  • ESPORTAZIONE XML PER SICEE: corretta la procedura di esportazione dei dati in formato XML in presenza di impianto autonomo per ACS privo del relativo generatore. In questa condizione veniva segnalato in fase di esportazione il messaggio "Access violation...";
  • CALCOLO COPERTURA DA FONTI RINNOVABILI: in particolari condizioni anche con impianti che non coprivano l'intero fabbisogno, potevano essere riportato il valore 100%;
  • VERIFICHE DI LEGGE: corretta l'applicazione delle Verifiche di Legge inerenti la Potenza di Picco dell'impianto fotovoltaico che in presenza di interventi con tale obbligo poteva non essere segnalato in diagnostica.

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - EMILIA-ROMAGNA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Emilia-Romagna])

  • ESPORTAZIONE XML PER SACE: corretta la procedura di esportazione dei dati in formato XML nel caso di edifici situati nel territorio del Comune di BELLARIA IGEA MARINA e per la giusta definizione della tipologia di impianto di ACS;
  • POTENZA IMPIANTO AUTONOMO ACS: corretta la restituzione del valore di potenza per l'impianto autonomo di ACS quando esso risultava associato con impianti di riscaldamento centralizzati. Mentre nel calcolo veniva considerato correttamente, nella restituzione dell'XML per SACE e nel Report Dati APE lo stesso valore veniva riportato applicandovi la percentuale impegno della Centrale Termica.

NOVITA' di TerMus-i
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-i)

  • STAMPA RISULTATI CALCOLO TERMINALI IMPIANTO: corretta la procedura di stampa dei risultati dei terminali dell'impianto che presentava il messaggio di errore "Access violation...";

NOVITA' SOSTANZIALI

NOVITA' di TerMus
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus)

  • CALCOLO PERIODO RISCALDAMENTO: migliorata la procedura di determinazione del periodo di Riscaldamento;
  • CALCOLO PERIODO RAFFRESCAMENTO: migliorata la procedura di determinazione del periodo di Raffrescamento. In presenza di edifici ubicati in Comuni con uno dei mesi del periodo estivo caratterizzato da temperatura esterna pari a 26°C all’esecuzione del Calcolo veniva proposto il messaggio “Fatal Error [1103] Errore Generico - Calcolo periodo”;
  • CONVERSIONE PROGETTI DA v.20.00: migliorata la procedura di conversione dei progetti realizzati con TerMus v.20 che in presenza di “Accumulatore Inerziale” potevano riportare segnalazioni di errore durante la conversione e conseguente perdita del disegno;

ALTRE NOVITA'

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - PIEMONTE]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Piemonte])

  • ESPORTAZIONE XML PER SICEE: ottimizzato il calcolo del fabbisogno energetico per ventilazione naturale;

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - LOMBARDIA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Lombardia])

  • ESPORTAZIONE XML PER CENED+: ottimizzata la procedura di esportazione dati per CENED+ che in particolare condizioni poteva comportare problematiche di registrazione del file XML su Catasto Energetico;

NOVITA' di TerMus-NR [NORMATIVA REGIONALE - EMILIA-ROMAGNA]
(le novità riguardano tutti i clienti che possiedono una combinazione di prodotti che include il programma TerMus-NR [Emilia-Romagna])

  • FATTORI DI CONVERSIONE ENERGIA PRIMARIA: i fattori di conversione sono ora conformi alle “Indicazioni metodologiche per l’applicazione dei requisiti della DGR 1366/2011 in materia di FER.”. I nuovi progetti creati con la presente v.30.00c presenteranno i fattori aggiornati mentre bisognerà adeguarli nei progetti creati precedentemente.