Validazione progetti BIM (model checking)

BIM Code Checking

BIM Code Checking

Vuoi che il tuo progetto sia
automaticamente conforme a norme e prescrizioni?
Con il nuovo software ACCA
di Code Checking il tuo progetto sarà perfetto!

Scopri di più

 

usBIM.code è il nuovo software ACCA di BIM Code Checking per il controllo della corrispondenza di modelli BIM in formato IFC a prescrizioni di progetto o a normative tecnico/legislative.

usBIM.code è costituito da due moduli:

  • CodeMaker

    il modulo CodeMaker, che consente di implementare nel file IFC le informazioni necessarie alla verifica

  • CodeController

    il modulo CodeController, che permette di controllare il file IFC e verificare la corrispondenza a prescrizioni tecnico/normative

Vieni a vederlo in anteprima a SAIE 2018.

Richiedi il biglietto omaggio
BIM Code Checking - Infografica

Effettuare il Code Checking su un modello prodotto da un generico software di BIM authoring spesso non è possibile in quanto nel modello digitale mancano le informazioni per il controllo.

E’ necessario pertanto aggiungere al modello le informazioni che consentono la verifica di corrispondenza a specifiche prescrizioni o regole. L’implementazione delle informazioni e i controlli devono essere fatti su formato aperto (IFC) del modello BIM per garantire una reale intellegibilità del processo.

Il modulo CodeMaker consente di inserire nel modello BIM in formato IFC tutte le informazioni necessarie alla verifica di corrispondenza ad ogni specifica regola tecnica.

Il modulo CodeMaker lavora sul modello IFC generato da qualsiasi programma di BIM authoring architettonico, strutturale, MEP, ecc. con l'inserimento di elementi grafici che nel programma prendono il nome di Code Objects.

Il modello IFC si arricchisce in modo semplice di tutte le informazioni che il software di BIM authoring non ha permesso di inserire.

Con CodeMaker si lavora graficamente, quindi in modo molto semplice e intuitivo per un tecnico.

Non è necessario implementare codice scritto per creare informazioni di controllo, ma è sufficiente inserire graficamente i Code Object, facile come disegnare linee, polilinee, aree e volumi sulle piante, sulle sezioni o nel modello 3D.

CodeMaker importa un file IFC, lo modifica con l’aggiunta di elementi grafici ed informazioni e lo esporta corredato di tutti i nuovi dati.

CodeMaker

Scelta la regolamentazione da verificare, CodeMaker definisce un percorso specifico di input per preparare un file adatto al controllo.

Specifiche funzioni di riconoscimento automatico di oggetti consentono un input semplice e guidato delle informazioni necessarie. Si genera velocemente un nuovo file IFC “intelligente” da sottoporre a controllo da parte di altri software.

L’inserimento di opportuni Code Object nel modello BIM tramite CodeMaker permette di estrapolare dal file IFC i dati utili a specifiche finalità (tabelle delle superfici utili, tabelle di zone e tipologie di vani, ecc.) e di ottenere un controllo in automatico del modello da parte di un altro software.

Il modulo CodeController consente di controllare la corrispondenza del modello BIM in formato aperto IFC a specifiche prescrizioni o regole tecniche.

In CodeController è possibile implementare la regola tecnica da rispettare utilizzando gli stessi Code Object utilizzati in CodeMaker, semplici elementi grafici. E’ facile stabilire le caratteristiche, le relazioni e i limiti che i Code Object devono avere.

CodeController riconosce i Code Object ed i dati inseriti nel file IFC per il controllo e li sottopone a verifica in base alla regola implementata. Alcune regole di controllo tecnico/normative sono già definite e altre possono essere implementate liberamente in base a specifiche prescrizioni da controllare sul modello BIM.

CodeController permette di gestire in un file ed in un modello BIM in formato IFC i dati generati da programmi di calcolo. In usBIM.code diviene semplice visualizzare e controllare i dati di calcolo strutturale e di certificazione energetica in un ambiente openBIM.

CodeController

usBIM.code RU è la versione di usBIM.code predisposta per il code checking urbanistico, per verificare cioè se un modello BIM in formato aperto IFC corrisponde a tutte le regole fissate dal Regolamento Urbanistico dell’Amministrazione a cui il progetto deve essere sottoposto. L’applicazione risulta molto utile sia per i progettisti che per la Pubblica Amministrazione.

Il progettista può verificare automaticamente che il progetto redatto corrisponda alle prescrizioni minime per ricevere i titoli abilitativi (permesso di costruire, certificato di agibilità, ecc.) e la pubblica amministrazione potrebbe implementare un avanzato sistema di controllo automatico delle pratiche urbanistiche.

usBIM.code RU importa un file IFC del modello BIM prodotto da qualsiasi Authoring BIM e costruisce automaticamente la struttura dei livelli letti dal file. Il file viene analizzato da usBIM.code RU per capire quali informazioni mancano per procedere al code checking urbanistico del file. L’analisi viene fatta su tutti gli elementi presenti nel file IFC a partire dall’entità vano.

CodeController - Vano

Il riconoscimento dell’entità vano dagli elementi del file IFC consente di implementare in forma automatica o guidata i dati e le informazioni non inserite nel software di Authoring durante la progettazione, ma necessarie al code checking.

Il software calcola ed implementa automaticamente i dati mancanti (aree nette, aree lorde delle zone secondo le indicazioni del Regolamento Urbanistico, ecc.) e quando non desumibili dal modello li chiede all’utilizzatore.

L’input dei dati è guidato e molto semplice. Il riconoscimento della tipologia di vano dal file IFC, per esempio, guida il tecnico alla scelta di zone compatibili con la tipologia riconosciuta tra quelle previste nel Regolamento Urbanistico da verificare.

CodeController - Vano

L’analisi del file IFC riconosce anche porte e finestre collegate ai vani. Anche per le porte e per le finestre vengono calcolati automaticamente tutti i dati necessari al controllo urbanistico. I dati non presenti o non calcolabili in automatico sono inseriti dal tecnico.

usBIM.code è dotato di un editor semplicissimo per editare graficamente superfici apribili o aeranti, superfici vetrate e tutti gli altri dati di porte e finestre non inseriti dal software di authoring nel file IFC.

CodeController - Vano

usBIM.code riconosce in automatico tutte le finestre e le porte uguali esistenti nel modello e permette di assegnare a tutti gli oggetti uguali gli stessi dati inseriti per uno di loro. Questa funzione accelera enormemente la velocità di input dei dati mancanti per il code checking. I nuovi dati calcolati da usBIM.code o inseriti dal cliente modificano il file IFC.

I Code Object inseriti nel modello IFC possono generare viste tematiche desunte dai nuovi dati inseriti. Si possono, per esempio, facilmente avere tavole grafiche tematiche con piante, sezioni e tabelle di calcolo che riassumono le informazioni in diverse forme e per differenti finalità.

CodeController - Tavole grafiche

Il modulo CodeController di usBIM.code implementa già le regole di un regolamento urbanistico e può essere personalizzato. Ogni dato dell’Object Code inserito nel modello IFC viene corredato dei limiti previsti nel Regolamento Urbanistico implementando così in modo semplice le regole che il modello BIM deve soddisfare.

usBIM.code produce una diagnostica del modello sottoposto a code checking urbanistico rilevando tutte le mancate corrispondenze del progetto alle indicazioni prescrittive minime del Regolamento.

L’intervento sul modello è molto veloce in quanto un semplice click sulla indicazione di errore riporta dinamicamente sull’oggetto che ha generato la segnalazione e all’indicazione della prescrizione non rispettata.

CodeController
usBIM

usBIM.gantt, usBIM.code, usBIM.clash, usBIM.browser e usBIM.viewer+ sono plug-in di usBIM, il primo sistema integrato per il BIM management.

usBIM integra piattaforme digitali aperte, plug-in e software (BIM authoring/BIM tools) in grado di creare e gestire il modello digitale BIM in tutti i momenti della vita della costruzione, dalla fase di progettazione a quella di realizzazione e manutenzione o dismissione.

Scopri di più
SAIE Bologna

ACCA, il BIM italiano n.1 facile e per tutti

Vieni a scoprire a SAIE 2018 le novità dell’azienda con il maggior numero di software BIM certificati IFC al mondo.

Richiedi il biglietto omaggio